rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Eventi Valle Miano / Via Valle Miano

Vallemiano: alla Casa delle Culture "L’Urlo" spegne venti candeline

Mercoledì 13 novembre, ore 18.30 Casa delle Culture di Ancona festeggia il ventennale della rivista Urlo: mensile di resistenza giovanile con un incontro con Giampaolo Milzi e i suoi redattori

Nell’ambito della rassegna Ebbri di libri. Incontri con vignaioli ed editori indipendenti che si svolge alla Casa delle Culture di Ancona, ex-mattatoio, via Vallemiano 46, tutti i mercoledì alle 18.30 fino al 18 dicembre, mercoledì 13 novembre, ore 18.30, la Casa delle Culture festeggia il ventesimo compleanno del periodico free-press Urlo-mensile di resistenza giovanile, con un incontro con Giampaolo Milzi e i suoi redattori.

In questi 20 anni il mensile Urlo, diretto dal giornalista professionista free-lance Giampaolo Milzi, con i suoi 205 numeri pubblicati e distribuiti gratuitamente ad Ancona e provincia, ha dato un rilevante e crescente contributo alla qualità dell’informazione, pubblicando articoli e inchieste su tematiche importanti, relative in particolare ai settori lavoro, istruzione, formazione professionale, associazionismo, culture al plurale, sviluppo equo ed eco-compatibile, ecologia, immigrazione, situazione carceraria, disagio sociale.

Vent’anni di informazione libera e resistente, premiata nel 2000 con il Premio nazionale per la Stampa locale. Vent’anni di informazione animata dall’attività di volontari e stagisti, per lo più giovani, alcuni dei quali – proprio grazie a questa esperienza – hanno potuto poi avviare un’attività professionale nel settore mediatico locale e nazionale.

Vent’anni durante i quali Urlo – seguendo una linea editoriale che va dal locale al globale – ha saputo raccontare i cambiamenti  e le evoluzioni della società di Ancona e provincia nel suo rapportarsi con il contesto nazionale e internazionale.

Nel corso dell’incontro alla Casa delle Culture, Giampaolo Milzi e i suoi redattori illustreranno questa loro affascinante avventura autogestita e autofinanziata, sempre aperta ai contributi dei cittadini utenti di un bene fondamentale per la democrazia come quello dell’informazione, ripercorrendone le tappe principali attraverso proiezioni ed esposizione delle locandine storiche di Urlo.

A seguire si avrà la possibilità di degustare i vini bio dell’Azienda Agricola La Distesa - Castelli di Jesi e Aurora, entrambe aderenti al Consorzio Terroir Marche.

Ingresso gratuito

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vallemiano: alla Casa delle Culture "L’Urlo" spegne venti candeline

AnconaToday è in caricamento