Angelo di Piazzale: Veglia di preghiera per le vittime delle mafie

Venerdì 21 marzo alle ore 21,15 nella chiesa di piazzale Camerino: ospite e testimone Maurizio Artale, responsabile del Centro Padre Nostro di Palermo, fondato da Pino Puglisi

don Pino Puglisi

In occasione della "Giornata di memoria e impegno nel ricordo delle vittime di tutte le mafie", la  Parrocchia Cristo Divino Lavoratore in collaborazione con l’Associazione di volontariato Angelo di Piazzale onlus, promuovono una veglia di preghiera  in memoria, appunto, delle vittime delle mafie: venerdì 21 marzo alle ore 21,15 nella chiesa di piazzale Camerino in Ancona.
All’iniziativa sarà presente con la sua testimonianza anche Maurizio Artale, responsabile del Centro Padre Nostro di Palermo, fondato nel 1991 da Don Pino Puglisi, sacerdote ucciso dalla mafia nel quartiere Brancaccio.

Il Centro di Accoglienza Padre Nostro, che è anche un ente morale riconosciuto dal Presidente della Repubblica, lega fortemente la sua identità e storia alla memoria del suo fondatore, Don Giuseppe Puglisi, che fu parroco di Brancaccio e venne ucciso dalla mafia nel 1993 nello stesso quartiere. Ispirandosi al suo insegnamento e metodo di lavoro, il Centro opera in favore delle fasce più deboli e povere, con percorsi socio-educativi per minori e adolescenti, costantemente sottoposti al rischio di emarginazione e di reclutamento da parte della criminalità organizzata, nel contrasto all’evasione scolastica, alla delinquenza e al lavoro minorile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento