Eventi Centro storico / Corso Giuseppe Mazzini

Tipica 2012: arredi e regali a km zero, agli italiani piace “local”

Arredi natalizi a km zero fatti con prodotti agricoli, ma anche distillato di more, olio d'oliva, vini Doc, cosmetici all'extravergine, formaggi, confetture, patè di olive verdi, caffè d'orzo, farina di polenta

Arredi natalizi a km zero fatti con prodotti agricoli, ma anche distillato di more, olio d’oliva, vini Doc, cosmetici all’extravergine, formaggi, confetture, patè di olive verdi, caffè d'orzo, farina di polenta. E’ quanto propongono gli agricoltori di Campagna Amica a Tipica, la manifestazione che sino a domenica vedrà il Mercato delle Erbe di Ancona (Corso Mazzini) ospitare il meglio delle produzioni agroalimentari della provincia. L’iniziativa è promossa da Comune, Provincia e Camera di Commercio in collaborazione con Coldiretti Ancona. Un’occasione per i cittadini di fare i propri acquisti di Natale.

Nonostante la crisi e il crollo della fiducia, gli alimentari e le bevande sono l’unica voce di spesa che sostanzialmente tiene (+2,1%) sulla base dell'indagine “Xmas Survey 2012” di Deloitte, dalla quale si evidenzia che gli alimentari e le bevande rappresentano il 36 per cento delle spese per le feste. Al contempo, secondo un’analisi di Coldiretti a livello nazionale, crollano gli acquisti di prodotti stranieri o esotici pagati a caro prezzo come champagne, caviale, ostriche, salmone o ciliegie e pesche fuori stagione. Oltre che della vendita di prodotti a km zero, gli imprenditori agricoli della Coldiretti protagonisti anche delle sfide di cucina all’interno di Tipica, dove si cimenteranno la delegata regionale dei giovani, Maria Letizia Gardoni, la neoresponsabile di Donne Impresa, Francesca Gironi, e i produttori Alessandro Gabrielloni e Francesca Magnaterra.   

Legata a Tipica anche il concorso-social "Fishbook", che premia le ricette ideate con prodotti locali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tipica 2012: arredi e regali a km zero, agli italiani piace “local”

AnconaToday è in caricamento