Quando il baratto di vestiti diventa tendenza: lo Swap party arriva alla Mole

Uno scambio di vestiti e accessori senza dovere fare acquisti, ma aprendo semplicemente l'armadio di casa. L'appuntamento è per sabato 10 maggio, dalle 16 alle 19, all'interno della Mole Vanvitelliana

Da New York ad Ancona, arriva alla Mole Vanvitelliana il primo swap party della stagione. Uno scambio di vestiti e accessori senza dovere fare acquisti ma aprendo semplicemente l'armadio di casa.
L'evento, che nella versione dorica prenderà il nome di “My Green Swap Party” si terrà sabato 10 maggio, dalle 16 alle 19, all'interno di una delle sale espositive della Mole Vanvitelliana gentilmente concessa dal Museo Tattile Statale Omero.

“My Green Swap Party” sarà un vero e proprio swap party, una festa del baratto, che ricalca la tendenza lanciata dall'America e approdata già da qualche anno in Italia, mirata appunto al baratto di vestiti. La parola “swap” infatti significa proprio baratto.
Nato a Manhattan fu pensato come una festa da organizzare in casa e dove invitare amici e conoscenti per barattare magliette, pantaloni, scarpe, borse e tanti altri capi di abbigliamento e accessori che non venivano più utilizzati. Dalle quattro mura domestiche la tendenza ha preso il largo ed è diventato un vero party.

foto swap party 2-2Quante volte ci ritroviamo in casa capi di abbigliamento, scarpe, accessori che non mettiamo più e continuiamo a tenerli negli armadi e nei cassetti in attesa di chissà che cosa?  Con “My Green Swap Party” è possibile scegliere i vestiti che non si indossano più e barattarli con quelli di altre persone rinnovando così il proprio guardaroba a costo zero.

Per Ancona è stata scelta una versione green, ecologica, perché svuotare gli armadi farà bene anche all'ambiente. A lanciare lo swap party anconetano saranno due amiche, Claudia Marcantoni, esperta di marketing per un'azienda di Monte Urano e collaboratrice di Sestopiano Eventi, agenzia di eventi di Civitanova Marche e Marina Verdenelli, giornalista di Ancona.

Partecipare allo swap party è semplice. Basterà presentarsi il 10 maggio alla Mole dalle ore 16 alle ore 19 (ingresso 10 euro – drink incluso) e consegnare i vestiti che si vogliono scambiare. I capi e gli accessori verranno classificati in tre categorie, ognuna di un valore diverso, e si potranno barattare gli oggetti con altri di uguale valore. I capi dovranno essere in buono stato, puliti, senza strappi o lacerazioni.

I vestiti che non verranno scambiati e rimarranno dopo l'evento verranno donati alla Caritas. L'idea delle organizzatrici e di far diventare lo swap party itinerante. «Lo proporremmo anche in altre città della regione – annunciano Claudia e Marina – ritornando anche ad Ancona. A Milano è stato realizzato anche a bordo di un tram, il prossimo nel capoluogo dorico potremmo farlo a bordo di un filobus. Per fine giugno stiamo pensando ad uno chalet a Civitanova Marche».
L'evento ha una pagina Facebook sotto il nome “My Green Swap Party” dove si può aderire e dove è possibile trovare maggiori informazioni. Per contatti: swapparty@outlook.com.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento