Mercoledì, 23 Giugno 2021
Eventi

Falconara: Clemente Rossi e Carlo Negri presentano lo "Statuto dei diritti del cittadino"

“Pareggio di bilancio, rapporto deficit Pil e altri vincoli creati dall'Europa, devono passare in secondo piano se non servono a perseguire il fine primario di migliorare le vite degli Italiani”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

In un momento in cui  dignità e  storia del nostro Paese vengono collocati all'ultimo posto e la sovranità nazionale si dissolve sotto l'incombenza delle procedure di infrazione minacciate dall'Unione Europea è parso necessario, da parte dell’associazione "Liberi di costruire il domani", ricercare le modalità attraverso le quali il cittadino possa venire tutelato da un' invadenza sempre maggiore da parte di  Stato e Unione Europea.

E’ nata così l'idea di stilare un programma, lo "Statuto dei diritti del cittadino", contenente principi ispiratori che  aprano la strada ad un rilancio del nostro Paese e   manifestino anche la necessità di porre limiti alla condotta  di uno Stato che ritiene ormai di essere onnipotente, legittimato a compiere qualsiasi tipo di azione nei confronti della gente.
A Falconara, da dove è partita l'azione di "Liberi di costruire il domani", Clemente Rossi e Carlo Negri presenteranno e illustreranno "Lo statuto dei diritti del cittadino", sabato 13 Aprile alle ore 18,30 presso l’ex Cinema Sport.

Gli eventi recenti hanno dettato i punti salienti dello “ Statuto”. Pareggio di bilancio, rapporto deficit Pil e altri vincoli creati dall'Europa, devono passare in secondo piano se non servono a perseguire il fine primario di  migliorare le vite degli Italiani.
Fino ad ora abbiamo avuto l'impressione che le decisioni prese, i provvedimenti adottati, le leggi varate non abbiano affatto tenuto conto che in Italia, c'è  gente che ogni giorno incontra enormi difficoltà per vivere, che sta perdendo la speranza e si sta inoltrando nel tunnel della rassegnazione.
Ci sono imprenditori, commercianti, professionisti sotto attacco da parte di Irap, Imu,  Studi di settore. Ad una situazione potenzialmente distruttiva per la struttura sociale, economica e industriale del Paese si è risposto con la politica dell'austerità suggerita da Stati che non hanno mai avuto a cuore il benessere dell'Italia, considerato Paese concorrente da ostacolare in tutti modi.

Una politica che ha imposto un aumento esponenziale delle tasse senza fare niente per limitare gli enormi sprechi e mai rivelare come vengono utilizzati i soldi versati. Non è bastato. La gente è stata messa sotto controllo in maniera indiscriminata, senza aver compiuto alcun reato, penetrando nei conti correnti per scoprire come investe i suoi risparmi. Recentemente il presidente dell'Eurogruppo ha affermato che il prelievo forzoso dai risparmi dei cittadini sarà un modello da seguire nei confronti dei Paesi che non si allineeranno ai parametri dettati dall’Unione Europea.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falconara: Clemente Rossi e Carlo Negri presentano lo "Statuto dei diritti del cittadino"

AnconaToday è in caricamento