Pépito di Offenbach: la lirica non si ferma alle Muse

  • Dove
    Corte della mole
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 05/09/2020 al 05/09/2020
    21:00
  • Prezzo
    40 euro
  • Altre Informazioni

La Fondazione Teatro delle Muse ha scelto di uscire dalle mura del teatro per realizzare le produzioni nella Corte della Mole Vanvitelliana, dove più agevole è l’assolvimento delle procedure di sicurezza, dall’1 al 9 settembre. Il programma è a cura del direttore artistico Vincenzo De Vivo. Sarà l’occasione per uscire anche fuori dal consueto repertorio, offrendo una rassegna di opere da camera di epoca diversa, tutte di grandissima suggestione. Il titolo “Kammeroper alla Mole” raggruppa tre piéces che appartengono a generi diversi. Prossimo appuntamento alla corte della Mole il 5 settembre alle 21,00 con l’operetta parigina con Pépito di Offenbach, un’opéra-comique che alterna brani canati a dialoghi parlati.

Le produzioni sono affidate ad interpreti di grandissimo prestigio. Alessandro Corbelli – tra i più grandi nel repertorio buffo – sarà il Maestro cimarosiano e interpreterà arie di Rossini e Donizetti nella sua folle “prova d’orchestra” di felliniana memoria. I solisti dell’Orchestra Filarmonica Italiana saranno diretti da Sebastiano Rolli. Alfonso Antoniozzi sarà Vertigo, il factotum di paese che prende in giro il Figaro rossiniano, e curerà la messa in scena di Pépito, l’operetta di Jacques Offenbach, nata nel 1853 sul palcoscenico del Théatre des Varietès, offerta nell’elegante riscrittura di Giovanni Piazza per ensemble da camera e la traduzione italiana di Vincenzo De Vivo (entrambe nate per una fortunata edizione al Cantiere d’Arte di Montepulciano, nel 1987, con il giovanissimo Antoniozzi protagonista). Con lui canteranno Maria Sardaryan (Manuelita), la Lisa della Sonnambula alle Muse, lo scorso anno, e il tenore Pierluigi d’Aloia (Miguel). Sul podio dell’Orchestra Sinfonica Rossini salirà Marco Guidarini.

I prezzi: abbonamento 99 euro, biglietti singoli a 40 euro. Per abbonarsi alla Kammeroper alla Mole si consiglia agli abbonati alla Stagione lirica 2019 di telefonare per assicurarsi il proprio posto. Agli abbonati verranno assegnati posti “temporanei”, che resteranno validi unicamente nel periodo di settembre 2020. I turni e i posti della scorsa stagione resteranno conservati e saranno garantiti fino alla riapertura completa di tutti i posti del teatro. Sarà attivo uno speciale servizio telefonico ai numeri 071.20784270 e 349.6093364 (negli orari e nei giorni di apertura della biglietteria) che consentirà di acquistare l’abbonamento al telefono, evitando assembramenti ed attese in biglietteria. Coloro i quali acquisteranno via telefono e pagheranno con bonifico bancario potranno usufruire del servizio gratuito di recapito a casa dell’abbonamento. L’accesso all’area di spettacolo e i movimenti interni all’area saranno consentiti con l’uso della mascherina.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Destinati all'estinzione: rinviato a dicembre lo show di Pintus

    • 16 dicembre 2020
    • Teatro dellle Muse

I più visti

  • La street art newyorchese arriva a palazzo Campana: la mostra di Keith Haring

    • dal 23 luglio 2020 al 10 gennaio 2021
    • Palazzo Campana
  • Letizia Battaglia: la grande fotografa in mostra alla Mole

    • dal 23 luglio 2020 al 1 gennaio 2021
    • Mole Vanvitelliana
  • Destinati all'estinzione: rinviato a dicembre lo show di Pintus

    • 16 dicembre 2020
    • Teatro dellle Muse
  • Acqua: Viva Servizi inaugura la mostra interattiva

    • Gratis
    • dal 16 novembre al 18 dicembre 2020
    • Rocca Roveresca di Senigallia
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    AnconaToday è in caricamento