R!soluzioni, presentato il programma della Scuola di Pace Vincenzo Buccelletti

La parola-chiave Risoluzioni assume più significati, a partire dalla determinazione con cui intendiamo affrontare questioni di principio come quella dei diritti umani

La presentazione del programma

Si intitola “r!soluzioni – contare i conflitti, raccontare la pace” il programma 2018-2020 della Scuola di Pace “V. Buccelletti” del Comune di Senigallia. La parola-chiave Risoluzioni assume più significati, a partire dalla determinazione con cui intendiamo affrontare questioni di principio come quella dei diritti umani e leggere la complessità del nostro tempo, superando la visione spesso semplicistica dei mezzi di comunicazione. Perché questa lettura non si limiti a un accendersi momentaneo di riflettori su uno dei tanti conflitti in atto nel mondo, è necessario prestare attenzione anche a quelli più lontani dalla nostra quotidianità, a quelli nascosti e di cui nessuno parla. Ma assumono grande importanza anche le parole con cui i conflitti stessi vengono raccontati e rappresentati, di qui la volontà di dedicare ampio spazio al linguaggio della narrazione e alla sua centralità. È solo infatti provando a ridare autenticità e senso alle parole che si potrà riprendere un racconto di pace e aprirsi a nuove ipotesi di soluzione. In questa prospettiva il programma per l’anno 2018-2019 si presenta ricco di eventi, di opportunità di riflessione e di confronto. Visti i risultati significativi dell’esperienza dello scorso anno, viene proposto in collaborazione con la Comunità Volontari per il Mondo un nuovo corso di aggiornamento per docenti, riconosciuto dal Miur, intitolato “Strategie comunicative: lenti deformanti fra noi e la realtà”. Grazie al coinvolgimento nell’organizzazione della Fondazione Gabbiano, alcune attività sono riconosciute come formazione anche dall’Ordine dei Giornalisti. Dopo l’incontro con la giornalista Fabiana Martini del 17 gennaio, il prossimo appuntamento è quello con Raffaele Crocco, direttore dell’Atlante delle guerre e dei conflitti nel mondo, che si terrà all’Auditorium San Rocco mercoledì 23 gennaio, alle ore 21. L’incontro è aperto a tutta la cittadinanza.

«La presentazione di questo programma - afferma il sindaco Maurizio Mangialardi - è il modo migliore per salutare Giorgio Candelaresi, scomparso venerdì scorso, che è stato a lungo una delle anime più importanti della nostra Scuola di Pace. Sono molto orgoglioso delle importanti iniziative messe in calendario, perché so che nonostante le difficoltà del momento nell’affrontare temi ostici e non sempre nelle corde di tutti, il programma non è autoreferenziale, ma aperto al confronto con un pubblico ampio e volto a fare comprendere questioni complesse da cui dipendono spesso questioni che hanno una diretta ricaduta sul nostro quotidiano».

«Abbiamo scelto di partire dalla parola risoluzione - spiegano i presidenti della scuola di Pace Francesco Spinozzi ed Eleana Mazzanti – per i suoi tanti significati. Risoluzione intesa come fermezza, la stessa che vogliamo opporre all’odierno arretramento della cultura dei diritti e dell’accoglienza, e che continueremo a mettere nella nostra battaglia a sostegno del disarmo. Ma risoluzione intesa anche come concreto impegno per dare soluzione ai problemi e, infine, come volontà di mettere a fuoco e approfondire i conflitti e la geopolitica». «Un programma - conclude l'assessore alla Cultura Simonetta Bucari - che continua l'opera di promozione di una cultura della pace legata alla tolleranza, alla non violenza, ai  diritti, per educare alla lettura e alla riflessione critica rispetto a fatti che si verificano intorno a noi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SFOGLIA PER LEGGERE IL PROGRAMMA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento