Poesia e arti, torna il percorso espositivo multisensoriale "Similitudini"

La conferenza sarà tenuta dal professor Roberto Cresti, titolare di cattedra dell'insegnamento di Storia dell'Arte Contemporanea presso l'Università degli studi di Macerata

Torna a Jesi la rassegna “Similitudini”, il percorso espositivo multisensioriale che promuove la poesia e le arti. In questo secondo appuntamento, si indagherà la doppia valenza ludica e didattica della poesia. Il primo dei due eventi proposti è una conferenza dal titolo “Centri orfici, Dino Campana e Carlo Carrà _ Visioni comparate tra arte e letteratura di inizio novecento”. Da una parte la poesia di Campana, nuova, mai vista prima, dove si amalgamano suoni e colori. Una poesia dal verso quasi indefinito, che oscilla tra la monotonia e nel contempo la molteplicità di immagini molto forti di annientamento e purezza. Dall'altra la pittura di Carlo Carrà, anch'essa innovativa. Erede della tradizione ottocentesca, ma che presto si trasforma in avanguardia,  prendendo parte a tutte le vicende del rinnovamento artistico dell'epoca nuova, dal Futurismo alla metafisica, dal Novecento, ai Valori Plastici.

La conferenza sarà tenuta dal professor Roberto Cresti, titolare di cattedra dell'insegnamento di Storia dell'Arte Contemporanea presso l'Università degli studi di Macerata, già professore di Estetica e formatore in diversi ambiti. Nel corso della conferenza, aperta a tutta la cittadinanza, ma rivolta in particolar modo ai docenti, si cercherà un approccio legato al rapporto tra immagine e parola finalizzato alla valorizzazione di entrambe. La volontà è quella di proporre percorsi alternativi di fruizione del testo poetico per potenziarne la possibile ricezione anche e soprattutto da parte delle generazioni più giovani.

L'evento, grazie alla partnership del Liceo Artistico Mannucci, sarà certificato per il conferimento del credito formativo. Nella stessa direzione muove il secondo evento della manifestazione “Trovare titolo accattivante” uno Slam Poetry, ossia una gara di declamazione poetica. Lo Slam Poetry è una competizione in cui i poeti recitano propri versi, gareggiano fra loro e vengono valutati da una giuria composta da cinque persone estratte a sorte tra il pubblico, che ne decreterà quindi il vincitore. La manifestazione è inserita tra gli appuntamenti della L.I.P.S. (Lega Italiana Poetry Slam) e permetterà al primo classificato di accedere alle finali regionali.

Ingresso: libero

Per informazioni:

Biblioteca Planettiana (0731-538346)

e-mail: planettiana@comune.jesi.an.it

https://www.bibliotecaplanettiana.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Focolaio dopo una festa, Pietralacroce col fiato sospeso: anche il parroco in quarantena

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Bambini positivi, classi intere in quarantena: il virus corre nelle scuole dei piccoli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento