Pasqua insieme, come si celebra a Corinaldo ai tempi del coronavirus

Il Comune di Corinaldo celebra la festività seppure in modalità differenti da quelle tradizionali. Perché Comunità si è sempre e in ogni luogo

CORINALDO - Per la prima volta non sarà “Pasqua con chi vuoi”, ma a casa, in famiglia, all’insegna della scoperta (o riscoperta) e della fantasia, dell’ascolto e della riflessione più intima.

Il Comune di Corinaldo celebra la festività seppure in modalità differenti da quelle tradizionali. Perché Comunità si è sempre e in ogni luogo. Domenica 12 aprile alle ore 11.00, auguri del sindaco, Matteo Principi e del parroco mons. Giuseppe Bartera. Lunedì 13 aprile mattinata dedicata alla bellezza e alle tradizioni di Corinaldo, tra i Borghi più belli d’Italia: alle 10.00 un tour virtuale “Per non dimenticare la bellezza della Città Palcoscenico”, mentre alle 11.00, in collaborazione con la memoteca cittadina “Tradizioni corinaldesi di Pasqua e Pasquetta”, con la voce narrante di Massimo Bellucci. Dalle 16.00 “Ora tocca a noi”, laboratorio per i più piccoli con il CoriLab e, a seguire, alle 18.00 verrà raccontata dall’operatrice culturale Emanuela Tarsi,  “Il Cristo alla colonna”, opera di Claudio Ridolfi sita all’interno della nostra Pinacoteca Civica. Tutti i video appuntamenti verranno pubblicati sulla pagina Facebook “Città di Corinaldo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento