Ordine Avvocati Ancona: partita la 3 "La famiglia, tra evoluzione e crisi"

Giampiero Paoli, presidente dell'Ordine degli Avvocati di Ancona ha il via ai lavori della 3 giorni di incontri, dibattiti e seminari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Giampiero Paoli, presidente dell'Ordine degli Avvocati di Ancona ha il via ai lavori della 3 giorni di incontri, dibattiti e seminari dal titolo "La famiglia, tra evoluzione e crisi" organizzato dall'Ordine degli Avvocati di Ancona in programma alla Mole Vanvitelliana di Ancona fino a sabato.

Presente per i saluti iniziali il governatore della Regione Marche Gian Mario Spacca, che ha ricordato l'importanza del tema dell'evoluzione della famiglia "in una regione che ha fatto del capitalismo familiare il suo marchio di fabbrica ma che deve affrontare una crisi fortissima nei confronti della quale l'azione della giunta regionale è costante". In 4 anni si sono creati 100mila disoccupati e 137 mila persone hanno ottenuto l'esenzione dal ticket sanitario."

Ha portato il suo saluto anche Carmelo Marino, presidente della Corte di Appello di Ancona mentre il presidente Paoli ha letto una lettera inviata dal Ministro della Giustizia Andrea Orlando che non parteciperà, come invece previsto, ai lavori di venerdì, "per sopraggiunti impegni istituzionali". Lo stesso Paoli ha ricordato che "spesso la magistratura arriva prima del legislatore, il quale si pone il problema di legiferare solo dopo che è sopraggiunta una sentenza come nel caso della decisione del 29 agosto scorso pronunciata dal Tribunale di Roma con la quale si affida una bimba, figlia biologica di una delle due componenti, alla coppia omosessuale già sposata all'estero che ne ha fatto richiesta; la trascrizione nei registri comunali dei matrimoni gay celebrati all'estero decisa dal Comune di Bologna che ha fatto nascere una diatriba con la prefettura, e prima ancora con il tribunale di Grosseto; il recepimento, da parte dell'Italia, di una direttiva CE che consente di rendere esecutivo, in tutti i paesi comunitari, il recupero forzoso dei crediti per gli alimenti non riscossi anche quando l'obbligato risieda non più in Italia ma in uno di questi paesi".

Quindi Mario Vincenzo D'Aprile, Presidente del Tribunale di Ancona ha guidato la 1' sessione dal titolo "Crisi della coppia coniugata" con gli interventi di Michele Sesta, Ordinario di Diritto Civile all'Università di Bologna, Mirzia Bianca, Ordinaria di Diritto Privato alla Sapienza, Ubaldo Perfetti, Ordinario di Diritto Civile all'Università di Macerata e Alessandra Cagnazzo, Avvocato del Foro di Roma.

Ottima l'affluenza degli avvocati con l'auditorium della Mole Vanvitelliana pieno oltre la capienza.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento