Martedì, 15 Giugno 2021
Eventi

Arte: “Da Rubens a Maratta”, le meraviglie del Barocco a Osimo

La grande committenza artistica secentesca delle famiglie nobiliari delle Marche legate alla Curia romana rivive, con alcune scoperte inedite, nella mostra che si inaugurerà il 29 giugno, curata da Vittorio Sgarbi

Il pittore Carlo Maratta in un autoritratto

La grande committenza artistica secentesca delle famiglie nobiliari delle Marche legate alla Curia romana rivive, con alcune scoperte inedite, nella mostra “Da Rubens a Maratta. Meraviglie del Barocco nelle Marche. Osimo e l'Alta Marca”, che si inaugurerà il 29 giugno a Osimo, curata da Vittorio Sgarbi.

Presentata ieri alla Bit nello stand della Regione, la mostra, aperta fino al 15 dicembre, è realizzata in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni artistici delle Marche. A Palazzo Campana e nel Museo Civico di Osimo si potranno ammirare dipinti, arazzi, sculture e oreficerie sacre provenienti dai palazzi patrizi della costa e dell'entroterra anconetano, oltre alla quadreria del cardinale Gallo, andata dispersa nel XIX e ricomposta per l'occasione.

Su tutti, l'opera di Carlo Maratta, nato a Camerano e rimasto sempre legato alla sua regione d'origine. La stessa in cui i vescovi hanno arricchito nel tempo i territori loro affidati con capolavori di Pomarancio, Gentileschi, Guercino, Guido Reni.

Fonte: ANSA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arte: “Da Rubens a Maratta”, le meraviglie del Barocco a Osimo

AnconaToday è in caricamento