Palazzo Camerata: una mostra di quadri in favore dell'associazione "Noi Animali Onlus"

Fino al 23 dicembre, a Palazzo Camerata in via Fanti 9, si tiene la mostra d'arte di Tiziana Di Lorenzo e Angiola Pinto. Si raccolgono anche fondi a favore dell'associazione Noi Animali Onlus

Una mostra di quadri per aiutare nella raccolta fondi l’associazione “Noi animali Onlus”, impegnata quotidianamente nella lotta al randagismo, nella difesa dei diritti degli animali e nel sostegno di chi, per la prima volta, si appresta ad adottare un cucciolo. Per questo dal 13 al 23 dicembre, a Palazzo Camerata in via Fanti 9, sarà possibile ammirare i quadri di Tiziana Di Lorenzo e Angiola Pinto. Il 13 dicembre alle ore 18, durante l'inaugurazione, si sono esibiti Massimo Agostinelli e Andrea Zampini (Musiche America Latina e Spagna) Parte del ricavato dalla vendita delle opere verrà devoluto a Noi Animali. Noi Animali Onlus nasce con l’obiettivo di combattere ogni forma di violenza e sfruttamento sugli animali e si propone di promuovere ogni forma di aiuto ed assistenza nei confronti degli animali per i problemi legati al randagismo e all’abbandono, nonché di promuovere ogni forma di aiuto nei confronti dei proprietari di animali bisognosi di assistenza e che non possano provvedervi autonomamente.

Tiziana Di Lorenzo. Nasce a San Benedetto del Tronto il 1 febbraio 1961. A nove anni frequenta il teatro degli Aranci capitanato dal maestro Mario Lupo, dove impara la tecnica della pittura ad olio. Si iscrive al liceo artistico e prosegue gli studi frequentando a Macerata l’Accademia di Belle Arti sezione pittura col maestro Remo Brindisi. Nel 1985 a Macerata partecipa ad una mostra collettiva nella Biblioteca comunale “Mozzi Borghetti”. Qualche anno dopo espone opere grafiche in una collettiva al femminile a San Benedetto del Tronto. Rientra in gioco nel 2011 presentando “I Gatti” la passione di tutta la sua vita, mostra che ripropone a S. Marino nel 2012.

Angiola Pinto. Nasce a Catania il I° marzo 1960, cresciuta ad Ancona fin dall'età di tre anni, ha conseguito il diploma di maturità scientifica, ha frequentato la facoltà di architettura. Ha sempre dimostrato interesse per il disegno, per il mondo animale e la natura fin da piccola. Ora vive in campagna insieme a diversi cani e gatti. Già dal 1988 si interessa dei problemi riguardanti l'abbandono ed il randagismo collaborando con associazioni come la “Lega per la difesa del cane”. I suoi quadri come macchie di colore sui muri, allegri ed ironici, rispecchiano i suoi stati d'animo e vogliono dare l'occasione di aprirvi al vostro immaginario mostrando un mondo di “fiaba” per ricordare sempre a noi stessi che siamo stati “cuccioli”pieni di fantasia e di gioia.

Massimo Agostinelli.Nasce ad Ancona, si è laureato in chitarra con il massimo dei voti al Conservatorio S.Pietro a 61-2Majella di Napoli, sotto la guida di Bruno Battisti D’Amario. La sua attività concertistica professionistica si avvia nel 1982, e prosegue ininterrottamente anno dopo anno, con oltre seicento concerti solistici e cameristici nelle principali città italiane ed europee, ospite di prestigiosi enti ed associazioni musicali. Regolarmente viene invitato in rassegne musicali di livello internazionale. E' risultato vincitore assoluto di vari concorsi nazionali ed internazionali di chitarra. Ha tenuto vari stages di perfezionamento ed interpretazione musicale presso i Corsi Internazionali di Musica di Urbino, l'Ottocento Festival di Saludecio, i Seminari di Orta S.Giulio, ed in altri centri italiani. Attivo anche nell'ambito della ricerca e della revisione musicale, dirige una collana di composizioni originali per chitarra dell'Ottocento, per conto della casa editrice Bèrben di Ancona.  E' direttore artistico dell'Associazione Musicale Ottocento, ed ha predisposto la catalogazione analitica delle musiche per chitarra dell'Ottocento nelle biblioteche italiane ed europee. Impegnato nel campo della saggistica, scrive nelle principali testate giornalistiche per chitarra e in riviste specializzate internazionali. Tiene sovente conferenze sulle tematiche musicali ottocentesche. E' direttore del Concorso Nazionale di Chitarra "Città di Castelfidardo". Ha realizzato incisioni discografiche, in prima mondiale, per chitarra sola, di opere di Wenzeslaus Th. Matiegka, Simon Molitor, per l’etichetta Agorà Musica, di Giacomo Monzino, per Prima Records, e per canto e chitarra di Marco Alessio Sola, per la Master Studio. Altre monografie discografiche su Filippo Gragnani e su Gabriello Melia sono state pubblicate per Classic Studio. E’ inoltre laureato in Economia presso l’Universita di Urbino. Concertista, è considerato uno dei principali esperti del repertorio dell’Ottocento per chitarra. Da anni sviluppa il suo interesse e concentra la sua attenzione sulla valorizzazione di autori e opere del XIX secolo, portando alla luce nuove composizioni, attraverso una ricerca presso ogni biblioteca del mondo. Dalle sue riscoperte e dalla documentazione raccolta sono uscite importanti revisioni editoriali, esecuzioni in prima assoluta e realizzazioni discografiche.

Il suo temperamento musicale lo ha sempre portato ad essere un concertista di indubbia coerenza formale e stilistica, e di saldo rigore musicale. In circa venti anni di attività, non una nota della sua chitarra è mai uscita da un ambito di assoluta serietà artistica, mantenendo sempre il dovuto rispetto storico-culturale del repertorio proposto. Il suo modo di suonare lo caratterizza e identifica tendenzialmente come un musicista dalla ricca vena espressiva, dotato di una spiccata visione romantica e di un misurato ed originale senso interpretativo, con una finezza esecutiva e dolcezza di suono, sotto certi aspetti, inconfondibili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Andrea Zampini. Nasce in Ancona, ha iniziato giovanissimo gli studi di chitarra classica presso lo storico istituto musicale "G.B.Pergolesi". Ha partecipato a diversi importanti corsi di interpretazione e perfezionamento musicale, alcuni sotto la guida del grande maestro Bruno Battisti d'Amario. Ha cominciato prestissimo a svolgere attività concertistica in duo con Massimo Agostinelli, in particolare elaborando insieme un programma da concerto intitolato "Musiche e danze dell'America Latina e della Spagna", con il quale si sono esibiti in tutta Italia. Si è esibito come solista sia in Italia che all'estero e ha fondato, insieme a Giorgio Torelli e Paolo Mancini, il "Trio chitarristico dorico" risultato anche vincitore di prestigiosi concorsi nazionali di chitarra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento