Eventi Centro storico / Corso Giuseppe Garibaldi

Mostre: “Antica Cartografia dell’Adriatico” in Corso Garibaldi

Sabato 28 e domenica 29 Aprile in Corso Garibaldi la monstra "Antica Cartografia dell'Adriatico", con mappe dal XVI al XVIII secolo. Parcheggio gratis a Traiano, Cialdini e Umberto I

Continua l'apertura straordinaria e gratuita dei parcheggi in centro per favorire lo shopping e la partecipazione dei cittadini agli eventi programmati anche per domenica prossima 29 aprile, quando in città si svolgeranno diverse iniziative tra le quali, il mercatino dell’antiquariato e la mostra “Antica Cartografia dell’Adriatico”. L’utilizzo gratuito dei parcheggi, voluto dal Comune di Ancona, su iniziativa dell’Assessorato alle Politiche Economiche,  in collaborazione con M&P, mette  a disposizione: TRAIANO in Via XXIX Settembre, CIALDINI in Via Cialdini,  UMBERTO 1 in Via Orsi.  L'orario di apertura: 15.00 - 20.30
La Mostra cartografica “Antica Cartografia dell’Adriatico”, realizzata in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Economiche, si svolgerà in Corso Garibaldi  sabato  28 e domenica 29 Aprile  in concomitanza del mercatino dell’antiquariato di Ancona, Piazza Cavour ultima domenica del mese, e  presenterà un’interessante collezione  di antiche carte geografiche dell’Adriatico, dal XVI alla fine del XVIII secolo .

Le carte esposte sono una selezione tratta dalla Collezione Gianni Brandozzi di Ascoli Piceno, appassionato cultore della materia che ha raccolto in tutta Italia esemplari molto rari.
“Questa iniziativa fa parte di tutta una serie di eventi messi in campo dell’Assessorato alle Politiche Economiche per incentivare la presenza di pubblico nel cuore della città e a sostegno delle attività commerciali e per combattere la crisi” spiega l’assessore competente Adriana Celestini.
Il percorso parte dalle affascinanti immagini delle prime carte dell’Adriatico denominato per oltre un millennio  “Golfo di Venezia “primi spunti iconografici, dai quali  parte però un grandissimo e graduale processo raffigurativo che porterà, nel giro di un secolo, ad immagini via via più perfette e rispettose della realtà. Un rincorrersi di incisioni su rame o su legno sgranano un “rosario” cartografico fatto di copiature, innovazioni fittizie, alla ricerca di mercati e di sponsor.

All’interno della mostra sarà possibile ammirare oltre  30  splendide carte  che ci permetteranno di  ripercorrere  le rotte, gli itinerari, lungo il “sentiero” tracciato dalle antiche mappe, il fascino dell’inesplorato, dell’ignoto, ci seduce con innegabile stupore. La cultura di un  popolo, la sua storia, la sua evoluzione, riflesse in chiave cartografica, forniscono una visione del vissuto di tante epoche diverse.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostre: “Antica Cartografia dell’Adriatico” in Corso Garibaldi

AnconaToday è in caricamento