Il mosciolo di Portonovo protagonista su Rai 2 con “Un pesce di nome Tinto”

Il programma nasce dalla voglia di scoprire i litorali e gli scorci più belli dei mari italiani e di raccontare l'Italia vista dal mare attraverso la testimonianza di chi il mare lo vede e "lo lavora" quotidianamente

Sabato prossimo 28 giugno, alle 8.30, andrà in onda su Rai 2 la prima puntata di "Un pesce di nome Tinto" girata interamente nella baia di Portonovo per un reportage sul mosciolo.
Il programma nasce dalla voglia di scoprire i litorali e gli scorci più belli dei mari italiani e di raccontare l'Italia vista dal mare attraverso la testimonianza di chi il mare lo vede e "lo lavora" quotidianamente.
Un'ottima vetrina per Portonovo, uno dei patrimoni ambientali e naturalistici più belli del centro Italia.   

Per dieci puntate in giro per l'Italia, "Un pesce di nome Tinto" si dedicherà ai prodotti ittici, ai sistemi di pesca, alla filiera del prodotto, dal mare fino ai mercati ittici, e racconterà i consumi, i trucchi, le ricette e le preparazioni tipiche per un acquisto consapevole. Verranno visitati i porti, i mercati, le aste del pesce e tutto quello che possa aiutare il consumatore a riconoscere il pesce migliore a al miglior prezzo.   

Alla conduzione ci sarà Tinto (Nicola Prudente), uno dei conduttori di Decanter, programma culturare per l'agricoltura e l'enogastronomia italiana in onda da 10 anni su Radio2 Rai, affiancato dal medico veterinario Valentina Tepedino, specializzata in allevamento, igiene e patologie delle specie acquatiche.

Le puntate successive andranno in onda ogni sabato alle 8.30 con nuovi posti e nuove culture ittiche in collaborazione con il Mistero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile frontale tra due auto, tragedia al tramonto: un morto e un ferito grave

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Tragedia in casa, trovato morto un papà di 44 anni

  • Tragico investimento in via Conca, l'uomo è morto in ospedale

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Ucciso da un'auto davanti all'ospedale, Giuseppe era andato a trovare la moglie

Torna su
AnconaToday è in caricamento