Martedì, 15 Giugno 2021
Eventi

Mole Vanvitelliana: Eugenio Finardi live lunedì 4 agosto con il suo "Fibrillante Tour"

Torna in scena Eugenio Finardi e lo fa alla Mole Vanvitelliana di Ancona. Lunedì 4 agosto alle ore 21:30 il cantautore reinterpreterà live i grandi classici del suo repertorio, proponendo inoltre gli inediti del nuovo album "Fibrillante. Queste tutte le informazioni

Torna in scena Eugenio Finardi e lo fa alla Mole Vanvitelliana di Ancona. Lunedì 4 agosto, alle ore 21:30,  il cantautore reinterpreterà live i grandi classici del suo repertorio, proponendo inoltre gli inediti del nuovo album "Fibrillante. 

Un nuovo album di Eugenio Finardi è sempre una bella notizia. Lo è per chi ama la musica, in generale, lo è per chi ha amato e ama la storia della nostra musica popolare, alla quale Finardi ha saputo contribuire con canzoni che hanno lasciato il segno in almeno due o tre diverse fasi della sua carriera.. Fibrillante poi, il nuovo album di Finardi, ha dalla sua anche la virtù di arrivare dopo un lungo periodo di pausa forzata dal “rock” quasi come un nuovo inizio.

Con in sé la freschezza e l’ispirazione di un disco davvero voluto, condiviso con musicisti e partner artistici di prim’ordine, sull’onda di una collaborazione – quella con Max Casacci dei Subsonica, qui in veste di coproduttore artistico – iniziata durante la lavorazione di quello che a tutti gli effetti può essere riconosciuto come il progenitore di questo lavoro, la tripla antologia “Sessanta” uscita nel 2012. Sono trascorsi 15 anni dall’ultimo album di canzoni inedite di Finardi, “Accadueo” e da quel 1998 in cui, con alle spalle una poco convinta partecipazione al Festival di Sanremo.

Il cantautore aveva deciso di mollare gli ormeggi e partire per una navigazione con una rota che soltanto lui aveva in mente. L’idea era quella di ritrovare se stesso, di rifondare il suo rapporto con la musica, esplorandone coste affascinanti e in alcuni casi meno conosciute. Il fado portoghese, la musica dello spirito, il blues, sono stati solo i primi tre approdi – ognuno trasformatosi in un progetto discografco – cui hanno fato seguito la prima esperienza in teatro e, poco dopo, una stagione di lavori in ambito contemporaneo che hanno portato un “rocker” come Finardi ad esibirsi al Teatro La Scala di Milano in una veste e in un contesto fno a quel momento inediti e, per molti versi, sorprendenti.

Fin qui la storia, prima che “Sessanta” e l’incontro con Max Casacci fossero per Finardi il motivo per ripensare ancora una volta la sua musica, e per decidere di tornare a scrivere e registrare delle nuove canzoni. Il risultato non si è fato attendere, perché in poco più di un anno sono arrivati i brani di questo nuovo lavoro, registrati a Torino proprio nello studio quartier generale di Max Casacci.

E così "Fibrillante" ha in sé la bellezza che hanno tute le cose che nascono senz’altro sforzo di quello di voler vivere. E’ un disco potente, fato di suoni “profondi”, sia che vadano nella consueta direzione “rock”, suoni in grado di rispecchiare la sua intensità espressiva tanto dal punto di vista vocale che da quello poetico. "Fibrillante" è un disco arrabbiato, che pone domande scomode e le mescola alle frustrazioni e alle delusioni di una lunga stagione ormai da chiudersi. Ha un suono “Fibrillante”, proprio come lo era il suono dei vecchi dischi incisi da Finardi a metà degli anni ’70 per la gloriosa Cramps; pulsante, nervoso, irregolare, libero, ma scritto e suonato nella lingua di oggi. 

Prevendite su bookingshow.it e ciaotickets.com. Prezzo 18eu + dp

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mole Vanvitelliana: Eugenio Finardi live lunedì 4 agosto con il suo "Fibrillante Tour"

AnconaToday è in caricamento