Eventi

“Le Marche in tavola”: le eccellenze enogastronomiche regionali a Roma

Si parte con il vino, "ambasciatore dell'eccellenza marchigiana nel mondo", per poi proseguire con i prodotti del mare, le razze bovine di Alta Qualità e il tartufo di Acqualagna

Al via da giovedì 9 maggio, a Roma, l’iniziativa “Le Marche in Tavola”, una kermesse di sapori e di gusti, dedicata alla cultura enogastronomica marchigiana.

Il primo appuntamento, in programma nella giornata inaugurale del 9 maggio, per le ore 17, sarà il seminario dal titolo “Il vino - ambasciatore dell’eccellenza marchigiana nel mondo”. Parteciperanno il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca e il presidente del Pio Sodalizio dei Piceni Giovanni Castellucci. Si parlerà dello scenario nazionale e della specifica realtà marchigiana con il direttore dell’Istituto Marchigiano di Tutela Vini Alberto Mazzoni e con il presidente del Consorzio Vini Piceni Massimiliano Bartolomei, mentre una degustazione di prodotti marchigiani, sarà condotta dall’Istituto Ipsar Panzini di Senigallia.

La manifestazione “Le marche in Tavola”, organizzata dalla Regione Marche in collaborazione con il Pio Sodalizio dei Piceni, avrà una cornice di grande suggestione, ricca di storia e cultura: il Complesso Monumentale di San Salvatore in Lauro, nell’omonima Piazza al civico 15, messo gentilmente a disposizione dallo stesso Pio Sodalizio dei Piceni, la più antica istituzione marchigiana operante nella capitale.

L’iniziativa vuol far conoscere, al di fuori dei confini regionali, le bontà marchigiane attraverso un viaggio nel gusto e nei sapori, un magnifico itinerario in ogni senso, interamente dedicato alle eccellenze enogastronomiche della Regione e alla bellezza del suo territorio.
Il programma degli eventi prevede, a seguito dell’appuntamento del  9 maggio, altri tre seminari: sui prodotti del mare, il 16, sulla razza bovina marchigiana di Alta Qualità certificata, il 23, e sul prezioso tartufo di Acqualagna, il 30 maggio.

Dal 5 all’8 giugno, invece, nel Chiostro del Complesso Monumentale di San Salvatore in Lauro, sarà allestita la manifestazione espositiva con il meglio della produzione vitivinicola, mentre, nelle sale interne, troveranno spazio i prodotti della filiera del biologico e della micro-filiera della tartuficoltura, i prodotti a marchio Qm (Qualità Garantita dalle Marche), l’olio mono-varietale, nonché particolari eccellenze regionali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Le Marche in tavola”: le eccellenze enogastronomiche regionali a Roma

AnconaToday è in caricamento