Le madri fondatrici dell’Europa: la mostra per ricordare 9 personaggi straordinari

  • Dove
    Biblioteca "Benincasa"
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 01/03/2019 al 01/03/2019
    dalle ore 18 in poi
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni
    Tema
    8 marzo

Con la conferenza della professoressa Natascia Mattucci dell’Università di Macerata  “Genesi del pensiero europeista”  venerdì 1 marzo alle 18.00 alla presenza dell'assessore alle Politiche Educative Tiziana Borini si inaugura alla Biblioteca Benincasa la mostra “Le madri fondatrici dell’Europa” . La mostra, che sarà visitabile dal lunedì al venerdì presso lo spazio d’ingresso della Biblioteca Benincasa, in Via Bernabei 30, dalle 9.00 alle 19.00, si concluderà venerdì 29 marzo, con la conferenza della professoressa Irene Manzi, storica e parlamentare della XVII legislatura: “Le donne che hanno fatto l’Europa”. Entrambe le conferenze si terranno nello Spazio incontri della Biblioteca Benincasa (ingresso da Piazza del Plebiscito 33). In occasione della serata inaugurale saranno consegnate una bandiera europea e una bandiera italiana alla Scuola Elementare di Pietralacroce - Istituto Comprensivo "A.Scocchera", vincitore  di due progetti Erasmus Plus: K1 per la mobilità dei docenti e K2  per la mobilità dei docenti e alunni.

Proprio nel momento in cui l’Europa è al centro di tutti i dibattiti, la mostra “Le madri fondatrici d'Europa” , ideata da Maria Pia Di Nonno con i ritratti di Giulia Del Vecchio,  espone una serie di pannelli dedicati a nove donne straordinarie, attraverso le quali si dà risalto al contributo femminile nella nascita dell’Europa. Esiste infatti una storia meno nota del processo d’integrazione europea: una storia che va oltre quella ufficiale, spesso fredda e frutto di una visione nazionalista. È quella la storia narrata nella mostra, attraverso le vite di queste donne:  Louise Weiss (1893-1983), Ada Rossi (1899-1993), Marta de Unterrichter Jervolino (1902-1975), Simone Veil (1927-2017), Ursula Hirschmann (1913-1991), Sophie Schöll (1921-1943), Eliane Vogel Polsky (1926-2015), Sofia Corradi (1934), Fausta Deshormes La Valle (1927-2013). La mostra ha ricevuto nel 2017 il Premio Altiero Spinelli della Commissione Europea e che dal 2017 ad oggi è stata esposta in tutt'Italia. Sono previste visite guidate per scolaresche. Info: 0712225049 benincasa@comune.ancona.it – 3401424161 vocidonne@libero.it.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • La street art newyorchese arriva a palazzo Campana: la mostra di Keith Haring

    • dal 23 luglio 2020 al 10 gennaio 2021
    • Palazzo Campana
  • Letizia Battaglia: la grande fotografa in mostra alla Mole

    • dal 23 luglio 2020 al 1 gennaio 2021
    • Mole Vanvitelliana
  • Giuseppe Chiari, suono, parola, azione: la mostra a Palazzo Bisaccioni

    • Gratis
    • dal 27 giugno al 22 novembre 2020
    • Palazzo Bisaccioni

I più visti

  • La street art newyorchese arriva a palazzo Campana: la mostra di Keith Haring

    • dal 23 luglio 2020 al 10 gennaio 2021
    • Palazzo Campana
  • Letizia Battaglia: la grande fotografa in mostra alla Mole

    • dal 23 luglio 2020 al 1 gennaio 2021
    • Mole Vanvitelliana
  • Giuseppe Chiari, suono, parola, azione: la mostra a Palazzo Bisaccioni

    • Gratis
    • dal 27 giugno al 22 novembre 2020
    • Palazzo Bisaccioni
  • Quaranta opere esposte dopo il sisma. Tutte le informazioni per vedere la mostra

    • dal 15 al 22 ottobre 2020
    • Palazzo del Duca
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    AnconaToday è in caricamento