Eventi

Rifiuti: per Legambiente nelle Marche “ridurre si può”

"Ridurre si può nelle Marche", Giornata sulla prevenzione della produzione dei rifiuti: l'iniziativa è rivolta ad enti, associazioni, aziende e istituti scolastici, di ricerca e universitari. C'è tempo fino al 7 novembre

Carattere innovativo dell’iniziativa, aspetti comunicativi e di coinvolgimento verso gli operatori e fruitori, aspetti quantitativi di risparmio dei materiali, minor produzione dei rifiuti/scarti e riduzione della loro pericolosità, occupazione generata, valore etico e sociale, economie consentite, stato di avanzamento dell’iniziativa, replicabilità e trasferibilità e potenzialità di indurre un cambiamento negli stili di vita.

Sono questi i criteri con cui saranno valutate le esperienze che risponderanno all’avviso indetto in occasione del Premio “Ridurre di può nelle Marche” per l’anno 2012.
Il premio, ideato dall’associazione ambientalista, è promosso da Regione Marche, Upi Marche, Anci Marche, Federambiente, Unioncamere Marche e Legambiente Marche che nel 2009 hanno sottoscritto il protocollo per sensibilizzare il territorio e accrescere la consapevolezza verso l’importanza della prevenzione dei rifiuti.

Con questo riconoscimento i soggetti promotori vogliono diffondere il tema della riduzione dei rifiuti e contribuire alla diffusione delle buone pratiche valorizzando quelle esperienze che hanno saputo raccogliere le sfide e le opportunità offerte da un corretto e innovativo utilizzo delle risorse.

Potranno partecipare all’avviso tutti gli enti, le associazioni, le aziende, gli istituti scolastici, di ricerca e universitari che hanno svolto e stanno svolgendo attività e progetti di prevenzione dei rifiuti che coinvolgono cittadini, consumatori, studenti, associazioni e aziende del territorio marchigiano.

Le attività alle quali verrà assegnato un premio simbolico saranno pubblicamente presentate e valorizzate nell’apposita manifestazione di premiazione “Ridurre si può nelle Marche”.
I soggetti che risponderanno all’avviso vedranno inserite le loro attività nel monitoraggio regionale sulle iniziative di prevenzione dei rifiuti.

La partecipazione è gratuita e le domande dovranno pervenire alla segreteria tecnica entro il 7 novembre prossimo alla casella di posta elettronica scientifico@legambientemarche.org o per posta ordinaria a Legambiente Marche Onlus, Via Vittorio Veneto 11 60122 Ancona all’att. di Luigino Quarchioni.

L'Avviso di Segnalazione e la scheda di partecipazione riferite all'attività di prevenzione dei rifiuti, sono scaricabili dal sito dell’associazione www.legambientemarche.org
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti: per Legambiente nelle Marche “ridurre si può”

AnconaToday è in caricamento