Giorno della Memoria: le iniziative ad Ancona e provincia. A Senigallia spicca l'incontro con Vera Vigevani

  • Dove
    varie
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 27/01/2017 al 27/01/2017
    vari (vedi programma)
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Come tutti gli anni, i Comuni della provincia organizzano e patrocinano eventi per il Giorno della Memoria, dedicato al ricordo delle vittime della Shoah. Ecco il programma delle iniziative ad Ancona, Falconara, Senigallia, Jesi e Fabriano.

Le "pietre d'inciampo" ad Ancona. In occasione della Giornata della memoria arrivano per la prima volta ad Ancona, e nelle Marche, le Pietre d'inciampo (cubi di pietra incorporati nel selciato del marciapiede di fronte alla casa, o al luogo di lavoro, di una vittima delle deportazioni). Le pietre sono state sistemate di fronte all'abitazione che fu di Ferruccio Ascoli, in corso Amedola 51, deportato ad Auschwitz, e nella zona del luogo di lavoro di Giacomo e Sergio Russi (uccisi nel Lager di Meppen), ossia lo stabilimento farmaceutico Russi che si trovava nella zona di via Saffi e dei vicoli sotto al Duomo. Le tre pietre saranno inaugurate venerdì 27 gennaio, “Giorno delle memoria”, in una iniziativa organizzata dal Consiglio regionale delle Marche in collaborazione con il Comune. Il programma prevede un primo appuntamento in Largo Dogana, all'incrocio con via Saffi, ove aveva sede lo stabilimento Russi, alla presenza di una classe V della primaria Faiani e di una classe V delle scuola De Amicis. Interverranno il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo, il sindaco Valeria Mancinelli, il presidente della comunità ebraica, Manfredo Coen, la senatrice Silvana Amati, Vera Vigevani Jarach dell'associazione 24 marzoonlus, e lo storico Marco Labbate che illustrerà la ricerca svolta in collaborazione con il Comune di Ancona. Una cerimonia in forma ridotta si svolgerà alle 11,45 anche in corso Amendola con una breve illustrazione della ricerca condotta su Ferruccio Ascoli da parte dello storico Labbate dell'Istituto storia Marche. Sarà presente una classe di III media della scuola Pascoli.

Falconara presenta “I percorsi della memoria”. L’assessorato alla cultura del Comune di Falconara Marittima, all’interno del progetto “I percorsi della memoria”, ha organizzato una serie di iniziative per celebrare il Giorno della Memoria (venerdì 27 gennaio), in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni subiti dal popolo ebraico e dai deportati militari e politici italiani nei campi di sterminio nazisti. La manifestazione organizzata dal Comune grazie alla collaborazione dei volontari del servizio civile si svolgerà proprio venerdì e si strutturerà in due interventi: Memoria della storia - genealogia di uno sterminio con il Dott. Nicola Ruffini e Memoria dell'Offesa - Primo Levi e il dibattito sul concetto di "zona grigia" con il Dott. Mattia Sangiuliano. L’appuntamento è previsto per le ore 17 presso il Centro Cultura “Piero Pergoli”, in piazza Mazzini a Falconara Marittima. Come ornai da tradizione, anche quest’anno, la Biblioteca Comunale di Falconara Marittima, ha allestito uno scaffale dedicato con bibliografie e filmografie sui temi della Shoah, per adulti e ragazzi.

Giorno della Memoria, il programma delle iniziative a Senigallia. Tra gli incontri spicca quello con la giornalista Vera Vigevani. Anche quest’anno il Comune di Senigallia, insieme alla Comunità Ebraica di Ancona e alla Diocesi di Senigallia, commemorerà il Giorno della Memoria con un programma di iniziative articolato in tre giorni. Il primo appuntamento è per venerdì 27, giorno in cui cade l’anniversario della liberazione dei campi di sterminio di Auschwitz, con la proiezione al cinema Gabbiano del film “Nebbia in agosto” del regista Kai Wessel. L’evento, che prenderà inizio alle ore 8,30, è riservato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Senigallia. La visione del film sarà preceduta da un’introduzione di Mauro Pierfederici. La proiezione sarà replicata la sera, alle ore 21,15, e sarà aperta a tutti.
Sabato 28, invece, alle ore 11 all’Aula magna del liceo classico “Perticari”, si terrà un emozionante incontro con Vera Vigevani, giornalista e scrittrice italiana naturalizzata argentina, che porterà ai giovani la sua eccezionale testimonianza. Milanese e di famiglia ebraica, la Vigevani scappò in Argentina con i propri cari nel 1939 a seguito della promulgazione delle leggi razziali. Dopo la guerra sposò a Buenos Aires l’esule triestino Giorgio Jarach e dalla loro unione, nel 1957, nacque Franca. Ma l’orrore del fascismo da cui era riuscita a salvarsi in Italia le si ripropose drammaticamente con la dittatura militare che nel 1976 prese il potere in Argentina. Infatti, proprio sua figlia Franca, nel frattempo cresciuta e ben presto divenuta un’attivista dei movimenti studenteschi, venne rapita il 25 giugno dello stesso anno e, ancora oggi, il suo nome figura tra le migliaia di desaparecidos argentini scomparsi tra il 1976 e il 1983. Da allora, Vera Vigevani ha intrapreso un costante impegno nell’associazione delle Madri di Plaza de Mayo per ottenere verità e giustizia riguardo i crimini perpetrati dalla dittatura militare. Impegno che ne fa tutt’oggi, come lei stessa si definisce, “una militante della memoria”.
Domenica 29, infine, alle ore 18 nella sala del consiglio comunale, ci sarà un’iniziativa pubblica con il professor Paride Dobloni su “La Shoah italiana: dalle leggi razziali ad Auschwitz”. L’incontro sarà aperto dai saluti del sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi, di Amos Zuares, della Comunità ebraica di Ancona, e del vescovo di Senigallia, Francesco Manenti. Durante la serata ci sarà anche un intervento musicale a cura dell’associazione “Noncantopercantare” con le voci di Antonella Vento e Alen Abdagic, e la fisarmonica di Daniele Streccioni.

Il giorno della memoria a Jesi. Venerdì 27 gennaio 2017 alle ore 14:30 presso la Fondazione Colocci verrà proiettato il film "Il labirinto del silenzio" (Germania, 2015) di Giulio Ricciarelli; alle ore 16.30 si svolgerà poi il seminario "La criminalizzazione del negazionismo nell’ottica del diritto internazionale". Laura Salvadego / Università di Macerata ne discute con Roberto Acquaroli e Andrea Caliguri / Università di Macerata. Ingresso libero. La partecipazione all'iniziativa attribuisce 1 CFU agli studenti e 3 crediti formativi agli avvocati. Per informazioni: Organizzazione: Comune di Jesi incollaborazione con la Fondazione "A. Colocci" - Contattare: Fondazione "A. Colocci" - Telefono: 0731 213 234 - Web: https://www.fondazionecolocci.it - Email: segreteria@fondazionecolocci.it

Il giorno della memoria a Fabriano. “Il Giorno della Memoria”, dedicato al ricordo della Shoah si terrà venerdì 27 gennaio alle ore 11.00 presso la Biblioteca Multimediale “Romualdo Sassi”. Dopo i saluti del sindaco, seguiranno le performance degli studenti del Liceo Artistico "E. Mannucci" e letture a cura di Mauro Allegrini.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Teatro in streaming: arriva "Il re che aveva paura del buio"

    • 24 gennaio 2021
    • Piattaforma Zoom
  • Conero quark racconta le meduse: l'attività per bambini amanti della natura

    • Gratis
    • 27 gennaio 2021
    • streaming
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    AnconaToday è in caricamento