Perse un figlio per colpa della droga, papà Gianpietro a Falconara per parlare agli studenti

In questi anni il Pesciolino Rosso è diventata una community di migliaia di persone

Emanuele e Gianpietro Ghidini

Domani (giovedì 28 marzo) gli alunni della scuola secondaria di I grado “Galileo Ferraris” di Falconara incontreranno, presso il Cinema Teatro Excelsior, papà Giampietro che ha fondato l'associazione Ema Pesciolino Rosso, dopo aver perso un figlio che, per la prima volta, aveva assunto droga e poi era deceduto a causa degli effetti delle sostanze assunte e fornite da alcuni amici maggiorenni. Ora questo papà intende dedicare la sua vita per parlare con i ragazzi, raccontare la sua esperienza ed invitarli a parlare con genitori e adulti nei momenti di difficoltà e di insicurezza tipici dell'età giovanile. Il suo linguaggio è quello di un padre che ha perso il proprio figlio, ma che vuole mandare un messaggio ai ragazzi affinché non succeda più quello che è accaduto a suo figlio. La scuola secondaria di primo grado “Galileo Ferraris” ha organizzato l'incontro dei propri studenti con papà Giampietro per ascoltare la sua testimonianza ed il suo messaggio positivo e l'evento è aperto a tutti coloro vorranno partecipare. Questo incontro è stato fortemente voluto da alcuni genitori che, con l'aiuto della vicepreside Mariadina Bondielli e di alcuni docenti della scuola. 

L’associazione Ema Pesciolino Rosso, nata in seguito alla tragica scomparsa di Emanuele Ghidini, è una Fondazione che ha come scopo principale il sostegno dei giovani nella forma di divulgazione e supporto alle attività di sviluppo e crescita delle nuove generazioni. In questi anni il Pesciolino Rosso è diventata una community di migliaia di persone, in crescita costante, dove genitori e giovani si scambiano idee, pensieri e condividono riflessioni su temi come l’adolescenza, il futuro, la scuola e ovviamente il rapporto tra genitori e figli.

L’associazione crede molto nel valore della lettura e da anni propone libri significativi per un cammino di crescita che va dalla famiglia, al perdono, al ruolo del genitore e del figlio. Un bestseller vendutissimo in tutta Italia è "Lasciami volare", un dialogo per figli e genitori per cercare di abbattere quel muro che troppo spesso li divide, ritrovando il dialogo a volte interrotto. Il sogno di Giampietro Ghidini è creare opportunità per i giovani attraverso il finanziamento di progetti ed idee innovative, di formare adolescenti con l’ausilio di imprenditori, per prepararli ad affrontare i mercati ed il mondo del lavoro. Papà Giampietro intende dedicare la vita ai giovani per creare loro occasioni lavorative. L’associazione che ha fondato è un'associazione che si occuperà di lanciare nuovi progetti ed idee mediante l'impiego di giovani ragazzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Papà Ghidini nutre la speranza di riuscire almeno in parte a convogliare tutta l'energia sprigionata dal figlio in modo positivo e almeno nel suo piccolo, potrà dire che grazie ad Emanuele il bene avrà trionfato sul male e grazie alla sua testimonianza avrà tentato di salvare molti giovani che non riescono a trovare il senso della loro vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento