Eventi

Fabriano: grande successo per “Giano InVita” 2012

Successo e partecipazione dei cittadini per l'evento "Giano InVita" 2012, organizzato dal Comitato "Alla Scoperta del Giano", che si batte per la valorizzazione e contro la ritombatura dello storico fiume

Giano Invita 2012: foto di gruppo

Il fiume come protagonista, tante idee, ampio confronto, viva partecipazione ed entusiasmo: questi gli ingredienti dell'evento Giano InVita 2012 organizzato lo scorso week-end dal Comitato “Alla Scoperta del Giano”.

La due giorni, incentrata sulla riscoperta e sul simbolico riappropriarsi del torrente cittadino, ha avuto inizio sabato 15 mattina in piazza del Comune, dove in tre ore sono state raccolte circa 200 firme per eleggere il Ponte dell’Aèra luogo del cuore 2012 nell’ambito dell’iniziativa del FAI.
I rappresentanti del Comitato hanno ribadito le motivazioni dell’opposizione al progetto esecutivo attuale, ribadendo la contrarietà alla ritombatura e all’intervento invasivo ai ponti storici.

La mattina di domenica l’appuntamento è stato ai Cancelli dove, di buona lena, si è partiti per la risalita alle sorgenti del Giano.
Lungo il percorso gli apprezzati interventi del prof. Federico Uncini sulla storia dell’abbazia di Santa Maria d’Appennino, di Giovanni Angradi che ha esortato i presenti ad una maggiore attenzione all’ambiente e al patrimonio che costituiscono le nostre montagne, di Jacopo Angelini, presidente del WWF Marche, che ha fatto un interessante excursus sulle specie faunistiche presenti nel territorio.
La passeggiata si è poi conclusa con la foto di gruppo alla fonte Teia, punto in cui il Giano sgorga dalla roccia, e con l’appassionato discorso di Mauro Chiorri, della sezione CAI di Fabriano, sul rapporto dei fabrianesi con la montagna e su cosa oggi questo deve significare.



Nel pomeriggio si è svolto l’atteso “pic nic in riva al Giano”, momento “bucolico” presso il parco del Ristorante Vecchia Cartiera dove con l’accompagnamento dei maestri Marco Agostinelli e Pierpaolo Chiaraluce, si è potuto gustare un buon pranzo a base di carni e prodotti locali, Salame di Fabriano e vini di qualità grazie alla collaborazione dell'Accademia del Salame Storico Fabrianese Salsamenteria Reginaldo Sentinelli e all’azienda vitivinicola Val di Miro.
E’ seguito subito dopo un interessante momento, ricco di contributi e dibattiti sulle tematiche attinenti la tutela del Paesaggio, dei fiumi, dei monumenti storici, al termine del quale è stato illustrato il “Manifesto del Giano” che racchiude in 6 punti le finalità del comitato: promozione di un fiume aperto, pulito, verde, sicuro, storico, vivo.

Presenti tra la schiera di oltre 100 fabrianesi intervenuti, i componenti del Comitato (Fabrizio Moscè, Aldo Pesetti, Luca Camertoni, Fabrizio Maffei, Daniele Vitaletti, Paolo Panfili, Giampaolo Ballelli, Serenella Fucksia, Mina Fortunati, Cristiano Pascucci …); l’Architetto Riccardo Picciafuoco, coordinatore del tavolo tecnico Forum dei Movimenti per la Terra ed il Paesaggio delle Marche, che ha presentato la proposta di Legge Regionale ad iniziativa popolare per la tutela del Paesaggio e Claudio Cerioni, accompagnato dall’assessore all’ambiente del comune di Urbania Giulio Venturi, che ha portato l'esperienza del gruppo "Progetto acqua - Salviamo il fiume Metauro".
Ringraziamenti da parte del Comitato vanno al Sindaco Giancarlo Sagramola e al Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Pariano, che hanno presenziato con un saluto l’avvio della camminata; all’Assessore Patrizia Rossi e ai Consiglieri Joselito Arcioni, Sergio Romagnoli e Sergio Solari che hanno partecipato all’intera manifestazione; all’Assessore Claudio Alianello che ha effettuato l’intero percorso fino alle sorgenti; ai consiglieri Emanuele Rossi e Urbano Urbani che hanno espresso la loro vicinanza alle iniziative del Comitato nella mattinata di sabato.

Per tutti, oltre ai ringraziamenti, l’invito del Comitato a partecipare alle prossime iniziative per la piena valorizzazione del fiume e del parco.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabriano: grande successo per “Giano InVita” 2012

AnconaToday è in caricamento