rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Eventi

Buon anno da Form e Pergolesi, sarà un 2023 nel segno di Beethoven: ecco la Stagione Sinfonica jesina

Abbonamenti al via dal 10 al 17. Previsti 7 concerti della Filarmonica Marchigiana più una data extra. Stasera Form a Fabriano per l’ultimo Concerto per il Nuovo Anno

JESI - Ci siamo guardati nel viso, finalmente, ed eravamo davvero tanti. In presenza e senza mascherina obbligatoria, tutti quelli che può contenere il Teatro Pergolesi di Jesi tra platea e palchi in tutti gli ordini per il Concerto per il Nuovo Anno. Ieri sera. Il concerto della ritrovata normalità dopo l’edizione del 2021 da remoto, dal divano di casa per l’emergenza Covid, e quella dello scorso anno con l’asfissiante fpp2 nel dress code. La prima del 2023 anche per il nuovo sindaco di Jesi, Lorenzo Fiordelmondo, con l’assessore alla Cultura, Luca Brecciaroli. Il tempo di evidenziare, rispetto al libretto consegnato all’ingresso, il cambio di programma con la soprano Eleonora Boaretto sostituita (una faringite prima di Capodanno le ha fatto saltare tutta la serie di concerti marchigiani) con l’altrettanto giovane e brillante Anastasiia Demchenko e ci si tuffa nel Don Pasquale di Donizetti in anticipo rispetto al Barbiere di Siviglia.

Rispetto al programma originale, quello aggiornato rinuncia alla Cavatina di Rosina, sempre di Rossini, e aggiunge l’aria di Gilda dal Rigoletto di Verdi per aprire alle successive arie de Un ballo in maschera. Quasi due ore di concerto, concluse con i classici valzer, polke e affini di Strauss jr., più l’immancabile Radetzky finale con il quale l’Orchestra Filarmonica Marchigiana, diretta da Jacopo Rivani, ha augurato il buon anno al pubblico jesino dandogli appuntamento per le prossime date della Stagione Sinfonica. Con ordine. Intanto stasera la Form sarà impegnata al teatro Gentile di Fabriano per concludere il giro di Concerti per il Nuovo Anno regionali. Poi, per quanto riguarda invece il Pergolesi, la Stagione Sinfonica prevede ben 8 date, di cui una fuori abbonamento (Pierino e altre storie, 4 febbraio, ndr) con ben 3 Sinfonie di Beethoven (la 3 e la 8 a marzo, la 2 ad aprile). “Una grande stagione sinfonica per Jesi – ha evidenziato il musicologo Cristiano Veroli nel presentare la serata – con un programma ricco che spazia dal classicismo fino al 900 con grandi interpreti internazionali e talenti emergenti giovani ma davvero eccezionali dal punto di vista esecutivo e interpretativo”. Il prossimo appuntamento con la Form è per venerdì 20 gennaio con il Concerto di Apertura dal titolo “Vecchio Mondo-Nuovo Mondo” con musiche di Čajkovskij e Dvorak con Ettore Pagano al violoncello e Gérard Korsten a dirigere. Nuova campagna abbonamenti, al via dal 10 al 17 gennaio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buon anno da Form e Pergolesi, sarà un 2023 nel segno di Beethoven: ecco la Stagione Sinfonica jesina

AnconaToday è in caricamento