rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Fiere

Dopo Covid ed alluvione, la Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola riparte di slancio

Tante novità ed happening imperdibili in questa edizione numero 26, in programma le prime tre domeniche di ottobre, che avrà come prologo le “Cento Miglia del Gusto, attraverso le Terre del Tartufo”

Presentato presso la Camera di Commercio delle Marche il programma della XXVI edizione della Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola, che si terrà le prime tre domeniche di ottobre con una preview sabato 30 settembre alle ore 16.00: “Cento Miglia del Gusto, attraverso le Terre del Tartufo” Tappa Urbino-Acqualagna-Pergola in collaborazione con l’Automobile Club d’Italia e partenza del corteo nelle prime ore di domenica 1° ottobre. Un’edizione, quella del 2023, di ripartenza dopo gli anni viziati dal Covid e un 2022 che, a causa della terribile alluvione che ha colpito Pergola il 15 settembre, ha addirittura annullato la manifestazione. Il mercato del tartufo è molto frammentato ed è costituito da una moltitudine di piccoli operatori che sono tartufai, coltivatori di tartufaia, aziende produttrici e distributori. L’Italia continua a guidare il resto d'Europa nella produzione e nell'esportazione del tartufo, vantando un'antica tradizione di raccolta, grazie alle condizioni morfologiche del territorio.

Per quanto riguarda la produzione nazionale complessiva, le aree appenniniche del centro (Marche, Lazio, Umbria, Toscana) rappresentano il 53%, seguite dal Sud con il 39% e dal Nord con l'8%. Nella Provincia di Pesaro e Urbino sono circa 13 mila i raccoglitori in possesso del regolare patentino rilasciato dalla Comunità Montana, una ventina i commercianti e le attività collegate alla lavorazione. Si stima che il giro di affari del settore sia di almeno 170 milioni di euro annui per una quantità di circa 1.200 quintali considerando le quattro varietà di tartufo che, caso unico nel mondo, offrono queste zone. La stagione 2023 ha dato ottimi segnali sia di quantità che di qualità del prodotto, poiché nonostante il caldo vi sono state precipitazioni importanti che ne hanno favorito la crescita. La Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola che apre, nei fatti, la stagione marchigiana, è uno dei più importanti canali di distribuzione di questo fungo ipogeo re indiscusso della tavola.

Il programma prevede una serie di novità e happening imperdibili. I “Week-end e Soggiorni Gourmet alla Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola” organizzati dal Raffaello Travel Group, Hospitality Partner dell’evento con proposte per visitare le Marche e Pergola durante la Fiera: itinerari gourmet che permetteranno di vivere l'esperienza autentica della Fiera e dei suoi sapori. Il “matrimonio” fra i Maccheroncini di Campofilone e il Tartufo Bianco. Il Pergola Truffle Show, i cooking show condotti dagli chef marchigiani con una stella Michelin: Pierpaolo Ferracuti, Enrico Mazzaroni, Davide Di Fabio, Stefano Ciotti, Nikita Sergeev ed Errico Recanati. Domenica 1 ottobre alle ore 16.00 il concerto in Piazza Fulvi di Bandabardò “Se mi rilasso collasso” un libro suonato con la partecipazione di Giobbe Covatta. Sempre domenica, ma alle ore 17.00 al Teatro dei Golosi il “Premio Guzzini alla carriera” a Livia e Alfonso Iaccarino chef due stelle Michelin un secondo premio sarà invece consegnato domenica 15 alle ore 17.00 allo chef marchigiano Lucio Pompili.

«Siamo felici di ospitare la presentazione di questa iniziativa – ha sottolineato il Presidente di Camera di Commercio Marche, Gino Sabatini – ottima per diversi motivi: innanzitutto perché incentrata su una delle più prestigiose eccellenze marchigiane. Abbiamo una realtà regionale di produttori davvero di tutto rispetto che meriterebbero, e trarrebbero vantaggio, dall'essere promossi in modo unitario. Grazie al tartufo possiamo inoltre veicolare il patrimonio enogastronomico dei nostri territori a partire dal Maccheroncino di Campofilone, presente nei ristoranti italiani di tutto il mondo, cosa che avviene perfettamente nella manifestazione del Comune di Pergola che coinvolge le stelle della cucina marchigiana, i nostri chef. Si aggiunga a tutto ciò l'importanza della presenza e del supporto di una famiglia e di una realtà imprenditoriale importante,come quella di Guzzini leader mondiale sul fronte della sostenibilità e dell'attenzione ai territori da tutti i punti di vista».

«Siamo da sempre un’impresa legata al territorio – ha dichiarato Domenico Guzzini Presidente della Holding Fimag – e abbiamo accolto di buon grado l’invito alla XXVI edizione della Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola. Quest’anno premieremo con due opere dell’artista marchigiano Ermenegildo Pannocchia Livia e Alfonso Iaccarino genitori della cucina mediterranea e Lucio Pompili, uno chef marchigiano che ha fatto grandi le Marche della ristorazione nel mondo da ormai diversi decenni».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo Covid ed alluvione, la Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola riparte di slancio

AnconaToday è in caricamento