rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Eventi

Organizzare eventi, festival e sagre: bando della Regione

Il bando riguarda progetti di accoglienza turistica che mirano a migliorare l'esperienza di chi sceglie di soggiornare nelle Marche, favorendo l’animazione diffusa nei luoghi con eventi, festival, sagre

ANCONA - Si apre il prossimo 8 maggio il bando per i progetti di accoglienza turistica che mirano a migliorare l'esperienza di chi sceglie di soggiornare nelle Marche, favorendo l’animazione diffusa nei luoghi con eventi, festival, sagre. La Regione interviene infatti con 1,5 milioni di euro a sostegno dei soggetti pubblici e delle associazioni del territorio  che, senza finalità di lucro, in forma singola o associata, propongono ed organizzano manifestazioni e progetti di accoglienza turistica di particolare interesse.

Il bando, che potrà essere  consultato nel sito istituzionale della Regione fino all’8 giugno 2023, riguarda sia gli eventi di maggiore rilievo, che hanno forte connotazione nazionale e internazionale, sia le iniziative e le manifestazioni meno note ma comunque di rilievo regionale e che assumono nel complesso un valore significativo nella valorizzazione turistica complessiva della destinazione Marche. Tre sono pertanto le misure previste:

1. Sostegno ai progetti locali di accoglienza turistica;

2. Sostegno ai grandi eventi di accoglienza di iniziativa territoriale;

3. Sostegno ai progetti locali di accoglienza turistica già calendarizzati per il 2024.

Il grande evento, che genera numeri elevati di partecipanti, registra un movimento consistente di presenze turistiche certificate o certificabili ed è presente sui media nazionali, ai fini del bando presenta un budget complessivo non inferiore ad € 100.000 e può ricevere un contributo massimo pari ad € 50.000. Il progetto locale di accoglienza turistica, ai fini della sua ammissibilità, non potrà avere un budget complessivo inferiore ad €.10.000; il contributo massimo concedibile è di €.20.000. In ogni caso l'entità del contributo regionale per le iniziative proposte nella presente Azione, non può essere superiore al 50% della spesa preventivata ed ammissibile. Le iniziative previste nelle prime due misure devono essere già realizzate o da realizzare nell’anno 2023, mentre la terza misura prevede l’individuazione di eventi già programmati per il 2024 al fine di agevolare la programmazione nella realizzazione dell’evento e il lavoro di promozione dello stesso, rafforzandone le potenzialità di attrazione turistica.I progetti pervenuti entro la data prevista, verranno istruiti dal settore Turismo e valutati da una Commissione interna sulla base di criteri predeterminati nel bando e approvati secondo una apposita graduatoria, con l’indicazione del contributo riconosciuto in base al punteggio raggiunto.  Le risorse saranno assegnate in base alla graduatoria di merito, fino ad esaurimento della disponibilità complessiva, fatta salva la possibilità di ulteriori scorrimenti sulla base di nuove disponibilità finanziarie. La Regione in ogni caso, oltre che contribuire alle spese di realizzazione delle iniziative, intende potenziare il lavoro di promozione delle stesse: i progetti verranno promossi nel sito regionale degli eventi e valorizzati mediante la redazione di un calendario unico che sarà promosso in collaborazione con Atim. Link per le domande:https://procedimenti.regione.marche.it/Pratiche/Avvia/13908

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Organizzare eventi, festival e sagre: bando della Regione

AnconaToday è in caricamento