XXII Festival Italiano del Folclore, il bilancio di Unifest 2019

Ad ospitare i gruppi, dal 26 al 28 luglio, è stato il gruppo organizzatore Massaccio, di Cupramontana

Festival del Folclore

La XXII edizione dell’Ufifest è stata caratterizzata dalla gioiosa e festosa partecipazione di gruppi provenienti da varie parti d’Italia che hanno fatto tappa nelle Marche per il grande evento italiano. Ad ospitare i gruppi, dal 26 al 28 luglio, è stato il gruppo organizzatore Massaccio, di Cupramontana. Edizione talmente sentita che Giove Pluvio non è voluto mancare, con temporali e piogge insistenti, ma nonostante il tempo avverso gli organizzatori sono riusciti a far salire sul palco allegria, musiche e colori dell’Italia, rappresentata dai gruppi folcloristici.

«Un grazie, da parte di tutto il Gruppo folcloristico Massaccio a tutti quanti hanno collaborato affinché i tre giorni di festa siano potuti andare al meglio, in primis i volontari dell’associazione. Un sentito ringraziamento va alle amministrazioni comunali dei comuni di Cupramontana, Fabriano e Belvedere Ostrense, e quella di Maiolati Spontini che ci ha permesso di svolgere la serata conclusiva presso il teatro comunale – afferma Giuseppina Ceccarelli, presidente del Gruppo Folcloristico Massaccio di Cupramontana - Riscontri positivi anche da parte dei gruppi ospiti che hanno detto di aver scoperto una regione ed una zona purtroppo poco conosciuta, ma ricca di bellezze naturali ed artistiche. Il Massaccio vuole ringraziare per ciò l’associazione Archeoclub di Cupramontana che ha organizzato e svolto visite guidate per far conoscere ai nostri ospiti le bellezze architettoniche del nostro paese. Insomma, a Cupramontana si sono vissuti tre giorni di allegria, musiche, balli, condivisione. Con l’augurio che questa energia sia passata anche ai numerosi spettatori che hanno assistito alle performance dei gruppi folk, il Massaccio saluta tutti e vi dà appuntamento al prossimo anno».

Questi i gruppi che hanno preso parte al Festival: Folkloristico “Val Resia” di Resia (Udine), Corale Folcloristico “Sot La Nape” di Villa Santina (Udine), Associazione Culturale Gruppo Folclorico “I Giullari” di Minturno (Latina), Associazione Culturale Gruppo Folk “I Peddaroti” di Pellaro (Reggio Calabria), Gruppo Folk “Campidano” di Quartucciu (Cagliari), Associazione Culturale “Coro Gabriel” di Tempio Pausania (Sassari); Gruppo Folk “Quelli dell’Ara” di Filottrano (Ancona). Grande soddisfazioni e complimenti da Ufi (l’Unione Folclorica Italiana a cui fa capo l’Ufifest).

«È stata una grande festa all’insegna delle tradizioni la XXII edizione dell’UFIFEST, e questo grazie all’impegno che ha dimostrato Cupramontana e in particolare il Gruppo Folcloristico Massaccio, nel valorizzare la cultura del folclore. Una manifestazione che più di ogni altra ha fatto di questo tema la base dei propri successi ottenuti in quarant’anni di attività – afferma Gianni Chierichetti, consigliere nazionale U.F.I. delegato agli UFIFEST - Una festa che ha accolto gruppi folclorici provenienti da cinque diverse regioni italiane: Friuli Venezia Giulia, Marche, Lazio, Calabria e Sardegna. L’importante manifestazione, promossa dall’Unione Folclorica Italiana con l’organizzazione del Gruppo Folcloristico Massaccio, ha dato vita a tre giorni di balli e canti da parte di artisti arrivati da diverse località italiane per allietare gli spettatori che hanno seguito l’evento. È stato importante riunire diverse realtà regionali sotto lo stesso tetto, riportare alla mente e rievocare le tradizioni, risaltandone i territori d’origine attraverso un evento di scala nazionale, quale l’UFIFEST. Anche se, causa le cattive condizioni del tempo che hanno condizionato l’affluenza del pubblico, quello presente, con la sua partecipazione attiva è riuscito a fare da tramite tra l’iniziativa del Gruppo Folcloristico Massaccio e le tradizioni locali, impossibili da dimenticare. Un grande grazie all’Amministrazione Comunale di Cupramontana e al Signor Sindaco Luigi Cerioni, che hanno dato risalto e sostenuto l’iniziativa, al Parroco Don Giovanni Rossi, per la disponibilità e l’aiuto dato anche nel servizio di cucina, al presidente del Gruppo Massaccio Giuseppina Ceccarelli, a tutti i membri dell’associazione e alle persone che hanno lavorato per assicurare un piacevole soggiorno ai Gruppi ospiti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Addio a Attilio Sciarrillo, titolare della farmacia di via Ascoli Piceno

Torna su
AnconaToday è in caricamento