rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Eventi Offagna

Conto alla rovescia, stanno per iniziare le feste medioevali: il programma

Iniziano domani, sabato 22 luglio, Offagna si tuffa nel suo passato e come per magia popolani e ambienti si catapultano nel medioevo

OFFAGNA -  Iniziano domani, sabato 22 luglio, Offagna si tuffa nel suo passato e come per magia popolani e ambienti si catapultano nel medioevo. Alle 20 la cerimonia di apertura della 36esima edizione delle Feste medioevali a cura dei quattro rioni  Croce, Sacramento, San Bernardino e Torrione. Alle 22 la grande parata per le vie del borgo con le compagnie di artisti che si esibiranno in questi giorni di rievocazioni: Gruppo Storico Offagna, La Corte dei Miracoli, Signo Gladii, Catene Ardenti e la Compagnia dei Folli. Sorta ad Ascoli nel 1984 e riconosciuta dal Ministero della Cultura nella sezione teatro di strada,la Compagnia dei Folli si esibisce nei più prestigiosi festival italiani ed europei con l’uso di trampoli, fuoco, effetti pirotecnici, acrobati sospesi e danzatori su pareti. Ad Offagna, domani alle 23 in piazza della Contesa, proporrà lo spettacolo “Fuoco”. Ma saranno tanti gli angoli del borgo che si trasformeranno in spettacoli e magia. Alle 18,30 nella Scalinata del Torrione “L’angolo della fantasia: i racconti lesti lesti” con i cantastorie della Compagnia di Santo Macinello (con bis alle 20,45), mentre in Largo Sacramento si esibiranno gli sbandieratori del Gruppo Storico Offagna. Alle 19 davanti al Comune “Accorrete Menestrelli” a cura di Riuros, Ensemble Finis Terrae e Armiers band, che a mezzanotte si esibiranno di nuovo con “Musiche di festa dell’Evo di Mezzo”. Alle 19,30 in piazzetta del Balestriere e alle 21,30 in piazza del Maniero “Lo Scombicchero” a cura del Gobbo di Cicignano mentre alle 20,15 e alle 21,30 in piazzetta dei Tornei Lo Stramagante propone lo spettacolo “Homo Ridens”.  Alle 21 in piazza del Maniero “Orientis Partibus” a cura di Arteare che farà il bis alle 22,30 in piazza della Contesa. Infine alle 23,30 in piazzetta dei Tornei Faisca De Luz in “Animalis instictus”.

Già dalle 18 si potrà entrare in paese dalle biglietterie all’inizio  e alla fine di via dell’Arengo e visitare le botteghe artigiane di Offagna Crea in via dei Tornei e lungo il Mercato delle arti e dei mestieri in via dell’Arengo con gli oltre  40 stand suggestivi. Artigiani da tutta Italia esporranno infatti prodotti di ceramica, pelle, distillati di oli essenziali, con l’arte del fabbro e dell’arpista a creare un ambiente tipicamente medievale dove ammirare esposizioni, laboratori e acquistare qualcosa di unico. A seguire il tradizionale “ mercatino” nelle Feste di Offagna è stato Nicolo Ramacogi: “Siamo riusciti a far arrivare artigiani anche da Veneto e Piemonte, da Roma e dalla Toscana, a dimostrazione che le nostre rievocazioni medievali hanno successo e sono riconosciute anche fuori dalle Marche. Sarà bellissimo per i visitatori passeggiare tra questi stand con prodotti speciali dove è possibile ammirare anche la loro realizzazione. Quest’anno poi si aggiungono gli artigiani dell’arte in bottega proposta dal progetto Offagna Crea con artisti locali che esporranno in alcuni locali che erano sfitti lungo diverse zone del paese”.

Oltre al Mercato d’arte e dei mestieri, ogni sera, a partire da domani, animazione per le vie del borgo “Vagar tra Madrigali e Ritmi incalzanti” a cura di Armiers band, Ensemble Finis Terrae, Errabundi Musici, Giullari di spada, Riuros, Rota Temporis, Sturm und Drunk, ai quali si aggiungono gli spettacoli itineranti di sbandieratori e tamburini del Gruppo Storico Offagna. Nel parco della Rocca dalle 21,30 l’abilità e la destrezza, con campo d’arme, mangiafuoco, schermitori e giochi per bambini con Clan Catene Ardenti, Signo Gladii e Carantos.

Sarà infine possibile cenare nelle quattro taverne allestite dai rioni con i tradizionali cibi locali e la classica e rinomata crescia di Offagna, visitare i tre musei del paese che resteranno aperti in questi 8 giorni anche di sera (l’Armeria della Rocca, museo di Sciente naturali “Paolucci” e museo della Liberazione) e conoscere le due mostre sul segno lasciato ad Offagna dall’architetto Andrea Vici al monastero delle Salesiane e sulla storia delle Feste medievali alla chiesa del Sacramento. Biglietto di ingresso unico a 7 euro (9 euro per la serata finale del 29 luglio), ingresso gratuito fino a 12 anni. Possibile l’acquisto sul circuito online di Ciaotickts.com.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conto alla rovescia, stanno per iniziare le feste medioevali: il programma

AnconaToday è in caricamento