Festa della Musica 2019, nello splendido Palazzo Pianetti le note del Quartetto Viotti

Il Quartetto Viotti si esibirà in un concerto interamente dedicato al genio di Mozart dal titolo “Fin c’han dal vino”

Il Quartetto Viotti

JESI - Domenica 16 Giugno, alle ore 21,00, nella splendida cornice della Galleria degli Stucchi di Palazzo Pianetti si terrà il concerto del Quartetto Viotti, un ensemble di recente costituzione formato da solisti di straordinario talento: Stefano Parrino, flauto, Francesco Parrino, violino, Luca Ranieri, viola e M. Cecilia Berioli, violoncello. Salutato dalla stampa nazionale con toni ben più che lusinghieri, il Quartetto Viotti si è in poco tempo guadagnato l’apprezzamento della critica soprattutto per le qualità espressive, che lo mettono a diretto confronto con le più autorevoli figure della tradizione cameristica italiana, come il leggendario Quartetto Italiano. 

Tra le eleganti decorazioni ed il gioco sottile delle illusioni che caratterizzano la Galleria degli Stucchi di Palazzo Pianetti, il Quartetto Viotti si esibirà in un concerto interamente dedicato al genio di Mozart dal titolo “Fin c’han dal vino”, in omaggio alla famosa aria in cui Don Giovanni, protagonista dell’omonima opera, ordina al servitore Leporello di organizzare una festa affinché l’euforia delle danze e del vino possa distrarre i presenti lasciando lui libero di amoreggiare. 
Promosso dal Comune di Jesi come anteprima della Festa della Musica 2019 e sostenuto da sponsor privati tra cui le prestigiose Cantine Berioli, azienda vitivinicola umbra, l’esibizione del Quartetto Viotti restituirà al pubblico - ingresso libero fino ad esaurimento dei posti - la genialità della partitura mozartiana con la quale si consegna all’ascolto tutta l’ambiguità tra serio e buffo, sacro e profano, tragedia e commedia che caratterizza la vicenda di Don Giovanni. Genialità che - oltre la famosa opera qui presentata nella sua versione per Quartetto di Josep Kuffner - pervade anche gli altri due brani in programma, i Quartetti K285 e K285b, dove apollineo e dionisiaco si fondono in perfetta armonia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nato dal felice incontro tra due consolidate realtà artistiche come l’UmbriaEnsemble ed il duo Parrino, il Quartetto Viotti ha debuttato nell’estate 2017 distinguendosi nel panorama concertistico internazionale per la qualità delle interpretazioni e delle proposte artistiche. Il Quartetto - Flauto, Violino, Viola, Violoncello - ha già effettuato  applauditissime tournée di concerti in Estremo Oriente, Ecuador, Spagna, Germania e diversi concerti in importanti festival italiani. Sul fronte discografico il Quartetto ha già firmato un contratto con l’etichetta “Brilliant Classics” per la registrazione integrale dei Quartetti per flauto ed archi di Giovanni Battisti Viotti ed ha in calendario altri progetti discografici per la registrazione di opere di autori italiani classici e contemporanei.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento