Il Falkatraz resiste e si trasforma in evento online: appuntamento al 25 aprile

La tredicesima edizione del Falkatraz Festival si trasforma in evento online e dà appuntamento a tutti gli interessati per il 25 Aprile, giorno di festa per la liberazione d'Italia

«Sappiamo che tutto non tornerà secondo i canoni della normalità per come l'abbiamo conosciuta finora. Bene, che già ci stava stretta e logora, nè ci piaceva…Usciremo da questa crisi conquistando una nuova normalità, un tempo nuovo, che parta da un diverso approccio ecologico con l'ambiente, nei rapporti comunitari e sociali, nei tempi di vita e di lavoro, e soprattutto verso la politica dei poteri più vicini e lontani». Così gli organizzatori di Falcatraz attraverso una nota sulla pagina Facebook ufficiale. La tredicesima edizione del Falkatraz Festival si trasforma in evento online e dà appuntamento a tutti gli interessati per il 25 Aprile, giorno di festa per la liberazione d'Italia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Allora vogliamo ripartire dal 25 aprile 2020 come spartiacque di questo frangente critico, come un presagio per una Festa della Liberazione che verrà e che vorremmo proporre per la prossima estate, se ci saranno le condizioni opportune, in una data molto simbolica per la nostra città, in attesa anche di una risposta da parte dell'amministrazione comunale già sollecitata. Ripartire il 25 aprile 2020 significa restare uniti, essere comunità che resiste, divenire protagonisti collettivi di un nuovo processo di liberazione. #ioresisto è la nostra proposta per questo tredicesimo Falkatraz Festival che sarà in forma cyber e virtuale: noi, voi, tutti insieme, i tanti artisti che hanno animato le passate dodici edizioni, i tanti volontari del festival, gli operatori, i tecnici, gli attivisti, le singole persone che hanno abitato il parco e simpatizzato e parteggiato per questo evento, restiamo e resistiamo uniti in un evento, anche solo mediatico, attraverso i social, per lanciare e lasciare un messaggio, un punto di vista, un proprio pensiero, qualcosa di scritto, una foto, un videocommento, all'insegna della volontà di resistenza, di libertà e di liberazione, che alla fine, ci meritiamo, e alla quale mai rinunceremo. L'evento di #ioresisto si concluderà e ritroverà poi il 25 aprile dalle 17.30 per una call, un'assemblea in rete, dove continuare a scambiarci opinioni, cantare Bella Ciao, brindare insieme alla Festa della Liberazione, scacciare l'isolamento imposto e rifare comunità, resistendo, sempre». Tutte le info sull'evento le potrete trovare sulla pagina Facebook ufficiale: https://www.facebook.com/events/257333198995131/ .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella notte: ragazzo si toglie la vita nella sua camera con una corda

  • «Lavorare così è impossibile, me ne vado». Marco chiude il bar appena inaugurato

  • Si torna con il naso all’insù, passa la cometa “Swan”: come e quando potremo vederla

  • Donna si rifiuta di dare i soldi al badante che lavorava per lei: lui la stupra in casa sua

  • Forte, coraggioso, veloce come il vento: addio Giuseppe, campione nella vita e nello sport

  • Frecce tricolori ad Ancona, venerdì 29 maggio lo spettacolo nei cieli: il programma completo

Torna su
AnconaToday è in caricamento