menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cultura: un ciclo di eventi per riscoprire "Ancona e l'eredità ebraica"

Alla Biblioteca Benincasa e non solo, un ciclo di attività, di incontri ed una mostra bibliografica all'apporto della comunità ebraica di Ancona. Si comincia il 6 novembre

"Ancona e l'eredità ebraica", alla Biblioteca Benincasa un ciclo di attività, di incontri ed una mostra bibliografica all'apporto della comunità ebraica di Ancona. Il programma rientra nel Grand Tour Cultura 2014, promosso dalla Regione Marche in collaborazione col coordinamento Marche Musei Archivi e Biblioteche. Giovedì 6 novembre sarà inaugurata la mostra dei tre fondi librari, pervenuti alla Biblioteca tra il 1959 e il 1974: Gina Del Vecchio, scrittrice e critica letteraria legata a Benedetto Croce e Sibilla Aleramo, Gustavo Modena, celebre psichiatra tra i primi ad introdurre l'opera di Freud in Italia e Giorgio Terni, avvocato e bibliofilo, che guidò la Comunità ebraica di Ancona durante le persecuzioni razziali.

Tra le opere più significative esposte ci sono prime edizioni come il "Discorso sull'origine e i fondamenti dell'ineguaglianza tra gli uomini" di Rousseau, nella prima edizione del 1755 stampata ad Amsterdam (fondo Terni), "Gli elementi di psicanalisi" di Edoardo Weiss, uscito nel 1931 per Hoepli (fondo Modena), e "Ebrei senza denaro", prima edizione italiana per Corbaccio (1933), scritta da Michael Gold, (fondo Del Vecchio). La mostra sarà aperta dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle 19.00 presso lo Spazio d'Ingresso della Biblioteca Comunale di via Bernabei 30, e sarà visitabile fino al 14 dicembre.

Giovedì 6 novembre saranno anche presentati due incontri. Uno con Gioia Sturba, dell'Archivio di Stato di Ancona su "I capitoli del Banco ebraico nell'Ancona del XV secolo", la cui copia è esposta in mostra, l'altro con il prof. Ercole Sori su "La Comunità ebraica di Ancona". Il 16 novembre, il Museo della Città organizza il laboratorio "Favole dell'altro mondo" dedicato ai bambini mentre il 19 novembre, spazio alla cucina ebraica con una conferenza in biblioteca di Frida Russi Di Segni. Al termine della serata gli interessati potranno recarsi al locale "Vino al vino bistrot" in via Astagno per una degustazione di piatti della cucina ebraica. Mercoledì 3 dicembre, alle 17.30 alla Biblioteca Benincasa, Stefania Fortuna  docente di Storia della Medicina all'Università Politecnica delle Marche, dedicherà infine una conferenza alla Benincasa alla figura di Modena.

Inoltre, per l'iniziativa "Oltre il Grand Tour" saranno presentati due testi. Il primo il 17 dicembre, è di Giuseppe Capriotti "Lo scorpione sul petto: iconografia antiebraica tra XV e XVI secolo alla periferia dello Stato Pontificio" a cura di Costanza Costanzi. Il secondo, il 7 gennaio 2015, la presentazione del numero della rivista "Marca/Marche" dedicato a "Gli ebrei e le Marche: ricerche, prospettive, didattica" a cura di Luca Andreoni e Marco Moroni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento