rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Eventi

"E quindi uscimmo a riveder le stelle" chiude l'anno di Dante

Il recital è ideato e interpretato dall’attore Maurizio Cammi

Nasce su iniziativa dell’Assessorato alla Cultura della Regione Marche con i Comuni di Montalto delle Marche e di Montegranaro e in collaborazione con l’AMAT e il contributo del MiC l’idea di celebrare la fine di quest’anno Dantesco con una particolare Lectura Dantis che intesse i versi eterni del sommo poeta con i suoni della più disinibita e moderna sperimentazione musicale. È il recital “E quindi uscimmo a riveder le stelle”, ideato e interpretato dall’attore Maurizio Cammi che è proposto nei teatri di Montalto delle Marche (Teatro Comunale, sabato 11 dicembre, ore 21) e di Montegranaro (Cineteatro La Perla, domenica 12 dicembre, ore 17). «L'anno delle celebrazioni dantesche – dichiara l’Assessore Regionale alla Cultura Giorgia Latini – si chiude con un recital che prende il titolo dall'ultimo verso della Divina Commedia. È stato un anno intenso e ricco di iniziative a cui la Regione Marche ha contribuito con un investimento di circa 200 mila euro. Celebrando il sommo poeta abbiamo ripercorso le profondità di un'opera grandiosa e ricordato luoghi e personaggi dei nostri territori citati nelle tre cantiche. Soprattutto abbiamo valorizzato la cultura e la nascente lingua italiana condensate in un'opera che testimonia la forza dell'ingegno umano e la potenza della parola scritta. Dante ci rammenta la grande eredità culturale che abbiamo ricevuto e che oggi dobbiamo saper vivificare».

«Nell’anno in cui Montalto celebra il V centenario dalla nascita di papa Sisto V – precisa Daniel Matricardi, sindaco di Montalto delle Marche, uno dei due comuni coinvolti nell’iniziativa – siamo felici di poter onorare anche il sommo poeta, nel ricordo dei 700 anni dalla sua morte. E ciò che ci rende ancora più orgogliosi è poter rendere omaggio a Dante attraverso il teatro e la musica. Da questa estate, infatti, siamo 'ripartiti' nel segno della cultura per valorizzare al massimo il nostro borgo, convinti che l’impegno artistico sia uno dei più importanti motori di vivacità di un territorio».

«Sono molto orgoglioso per la scelta dell’Assessore alla Cultura della Regione Marche e dell’Amat, che ringrazio, di proporre una Lectura Dantis a Montegranaro» dichiara il sindaco Endrio Ubaldi, che aggiunge «La qualità del progetto conferma il Teatro La Perla come un riferimento culturale nel Fermano, ove ospitare eventi di pregio per il grande pubblico». Insieme al sax soprano di Gianni Mimmo, al contrabbasso jazz di Fabio Sacconi e al performer e sound designer Luca Collivasone al cacophonator, generatore di musica concreta (rumori ambientali e suoni preesistenti da utilizzare a fini creativi, NDR) di sua invenzione, la voce recitante di Maurizio Cammi ci conduce tra parole e musica nell’universo dantesco, in un viaggio onirico e ultraterreno nei cinque canti presentati nella performance.

«L’opera di Dante – ricorda Cammi – è carica di senso civico, politico, filosofico, teologico. È universale e attuale. La sua complessità è accompagnata da una forma perfetta, strutturata sulla metrica del suono nel verso poetico. Un capolavoro, l’opera giovane e al tempo matura di un grande conoscitore dell’animo umano e delle scienze. Dante ci introduce da subito in un sogno affascinante, misterioso, ma così definito che la curiosità di scoprirne i particolari più nascosti non ci distoglie né dalla lettura né dall’ascolto. Parla a noi – prosegue – cittadini del terzo millennio e ci indica una via precisa dove trovare il trionfo dell’Uguaglianza e della Libertà».

Il progetto, giocato soprattutto nella dimensione dell’ascolto come fosse un radiodramma, ha sua forza nella semplicità e per questo è adatto anche ad adolescenti e studenti: «La Divina Commedia – conclude l’attore – ha bisogno di essere letta anche fuori dai banchi di scuola. Dante voleva essere letto da tutti, dal pubblico, dal popolo. Siamo certi che questo nostro modo possa aiutare ad aprire nuovi interrogativi ai tanti misteri ancora celati nell’ opera, che una semplice lettura intima non svelerebbe». Info e prenotazioni: entrambi i recital sono a ingresso gratuito con prenotazione del posto presso AMAT tel. 071/2072439 (lun.– ven. 10/16) e nelle biglietterie dei teatri che ospitano l’iniziativa aperte un’ora prima dello spettacolo.L’accesso a teatro è consentito nel rispetto delle vigenti misure di sicurezza sanitaria e nelle modalità previste per i luoghi di spettacolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"E quindi uscimmo a riveder le stelle" chiude l'anno di Dante

AnconaToday è in caricamento