Convegno medico e mostra a Fabriano per il “Dono della Vista”

Il mondo dell’arte e della medicina si uniscono nell’ottica di un percorso rivolto sempre di più ad un’ ”umanizzazione della cura”, come prezioso sostegno e sollievo al paziente. È questo lo spirito che anima il progetto pittorico “Il Dono della Vista” realizzato dall’artista Aicha Djennane insieme al “Centro Sollievo” di Fabriano. Un’iniziativa che si svolgerà in concomitanza del convegno “Progressi nella diagnostica e nella chirurgia della cornea” in programma Venerdì 11 Novembre a Fabriano presso l’Oratorio della Carità e promosso dall’Area Vasta n.2. Dal 5 Novembre (fino a sabato 12) la Biblioteca Multimediale “R. Sassi” ospiterà la mostra (promossa dal Comune di Fabriano) che esporrà tutte le 29 opere realizzate da Aicha e dagli amici del “Centro Sollievo” coordinati dalla Dott.ssa Marina di Foglia. Le tele, che hanno per soggetto il tema della vista, saranno poi donate ai reparti di Oculistica degli Ospedali di Fabriano e Senigallia. L’evento di inaugurazione è fissato per Sabato 5 alle 16. 

Ad illustrare l’intera iniziativa, nel corso della conferenza stampa svoltasi mercoledì 26 ottobre presso la Biblioteca di Fabriano, il Dr. Stefano Lippera Direttore U.O Oculistica Area Vasta 2 , l’Assessore alla Cultura del Comune di Fabriano Barbara Pallucca, l’artista Aicha Djennane, la Presidente della Banca degli Occhi la Dott.ssa Franca Sprega e la Direttrice della Biblioteca Multimediale “R. Sassi” Melissa Riccardi. “Il Comune di Fabriano ha accolto sin da subito questo progetto che integra con grande sensibilità la cura e la cultura, l’ arte e la medicina – ha spiegato l’Assessore alla Cultura Barbara Pallucca – tra l’altro la Biblioteca è da sempre vicina al tema della vista. Proprio in questi giorni, infatti, abbiamo dato il via a un progetto insieme alla Biblioteca di Trento che prevede l’arrivo di materiale e libri per ipovedenti“. A seguito del mio progetto Lungo il Nilo – il Risveglio realizzato per i reparti di Cure Palliative e di Oncologia dell’Ospedale di Fabriano “Engles Profili” e soprattutto conoscendo anche l’importanza dei problemi relativi alla vista – ha dichiarato l’artista Aicha - ho sentito il desiderio di proporre questo progetto al Dr. Stefano Lippera che l’ha accolto subito con interesse, incoraggiandomi a realizzarlo. A questo proposito voglio ringraziare la Dott.ssa Di Foglia che mi ha permesso di coinvolgere le partecipanti del “Servizio Sollievo” con un corso di “rilassamento pittorico” e le educatrici Fabiola e Giulia. Sono grata per la partecipazione di Rosina Perocchi e di Cinzia Manna, con le quali abbiamo portato a termine il progetto. La scelta di questa tematica è nata da un mio lungo vissuto in terra d’Egitto. Una civiltà fantastica che rimane sempre dentro il mio cuore”.

Il periodo di apertura della mostra non è stato scelto “a caso”. Proprio venerdì 11 Novembre, infatti, si terrà a Fabriano il convegno “Progressi nella diagnostica e nella chirurgia della cornea” in memoria del Dr. Cesare Forlini, oculista di fama mondiale e ideatore della “Banca degli Occhi”. “Il convegno nasce dall’idea di tenere vivo il ricordo del nostro caro amico e collega Cesare Forlini che, con i suoi preziosi insegnamenti e la sua generosità, partecipava e organizzava congressi per potersi confrontare in modo costruttivo con i colleghi, divulgando le diverse esperienze ai più giovani. – ha evidenziato il Dr. Stefano Lippera – a questo primo incontro seguiranno altre giornate scientifiche a Ravenna e a Pesaro, luoghi dove Cesare ha lavorato come Direttore di Unità Operativa. L’evento di Fabriano ha lo scopo di analizzare le conoscenze tecniche nel campo della diagnostica, della chirurgia e della terapia post operatoria delle malattie della cornea grazie al prezioso contributo dei suoi cari amici.

L’argomento proposto, “La cornea”, ricorda appunto il primo convegno da Lui organizzato a Fabriano nel 1998, anno in cui lanciò l’idea di realizzare a Fabriano la Banca degli Occhi, tuttora attiva. Le malattie oggetto di discussione nel Convegno saranno principalmente il Cheratocono, malattia degenerativa non infiammatoria della cornea; le Distrofie Endoteliali e Stromali che possono indurre importanti diminuzioni visive nell’età lavorativa e la Cheratopatia bollosa, che può complicare gli interventi chirurgici oculari. Il convegno è rivolto sia ai giovani che ai professionisti ed è strutturato in modo da promuovere un confronto tra i relatori sulle metodiche diagnostiche e le possibilità terapeutiche”.  Medicina e arte insieme, quindi, per un’iniziativa di grande valore sociale, umano e culturale: “Il curare rappresenta un’arte, conoscenza ed intuito – ha concluso il Dr. Lippera in riferimento all’esposizione di Aicha Djennane – le opere in mostra, che verranno poi donate ai reparti di Oculistica degli Ospedali di Fabriano e Senigallia, saranno quindi di aiuto ai pazienti, conferendo loro gioia e sollievo”.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

I più visti

  • Teatro in streaming: arriva "Il re che aveva paura del buio"

    • 24 gennaio 2021
    • Piattaforma Zoom
  • Giorno della memoria: l'edizione 2021 tra eventi streaming e pietre d'inciampo

    • Gratis
    • dal 20 al 25 gennaio 2021
    • streaming
  • Conero quark racconta le meduse: l'attività per bambini amanti della natura

    • Gratis
    • 27 gennaio 2021
    • streaming
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    AnconaToday è in caricamento