Mostre, "Dipinti su tela" di Umberto Grati alla Galleria Puccini

L'esposizione "Dipinti su tela" di Umberto Grati sarà visitabile alla Galleria Puccini di Ancona dal 12 novembre al 4 dicembre 2016. Inaugurazione sabato 12 novembre ore 18,00. Orario:17,30-19,30. Chiuso il lunedì.

Anche senza una prefigurazione mentale di ciò che il supporto della tela ospiterà, l'artista è tale perché in grado di rappresentare su un piano bidimensionale la profondità della propria anima.
Alcuni si affidano alle immagini astratte, altri, come Umberto Grati, incanalano le emozioni nella precisione della linea, la quale, anche se deformata, delimita il contorcersi dei pensieri che attraverso la mano prendono forma, e quindi, vita. Gli studi da grafico e le doti innate di abile disegnatore fanno di Umberto Grati un maestro del segno, che nel suo caso, non nasce necessariamente da un'immagine preconcetta, ma le linee emergono spontaneamente, dettate dal cuore che guida la mano, resistendo alle lusinghe dell'arbitrarietà formale dell'astrattismo, ma senza rinunciare alla libertà di formare e deformare i soggetti e gli oggetti, lasciando così spazio all'inconscio, unico, vero autore e protagonista delle sue opere.

Le tematiche vengono relegate alle commissioni private, mentre la propria storia interiore viene catturata in un'istantanea, figlia delle suggestioni emotive scaturite dal mondo e dalle passioni, e i personaggi si svelano agli occhi dell'artista solo con l'apprestarsi della conclusione del lavoro. Il piano diventa superficie di sfogo, di liberazione di emozioni e stati d'animo che solo con il procede lento e meticoloso tipico della tecnica ad olio si rendono visibili all'artista, e solo una volta conclusa l'opera questa superficie riflette di luce propria gli stessi sentimenti che hanno guidato la mano, rilevatore dei moti dell'animo, e la tela, da superficie ricettiva, diviene superficie riflettente, specchio nel quale lo spettatore può intravedere sentimenti ed emozioni a lui familiari e circoscritti dalla rassicurante presenza della figura umana, che, seppur dolcemente deformata dal peso degli umori, si staglia come guida sicura nel mare della contemporanea incertezza formale.

La radice rinascimentale e grafica sfocia nella trasfigurazione fisiognomica ispirata da Bacon, e nella linea incisiva e armoniosa di Mattotti, passaggi fondamentali nella costruzione di uno schema pittorico e compositivo dove le forme, i colori, i pieni e i vuoti si accordano in un perfetto equilibrio definito dalla tecnica precisa e misurata di matrice classica. La liberazione dei sentimenti dell'animo e la rappresentazione esternata e tangibile delle dinamiche dell'inconscio vengono sapientemente racchiuse all'interno di un universo fatto di armonia e precisione, di equilibri e di accordi sinfonici perfettamente intonati tra loro che danno vita ad un universo onirico e surreale dominato dalla derealizzazione del reale concretizzato in simulacri che non rinviano né al vero né alla realtà, ma al centro dell'io artistico. Come dalla musica classica nacquero i ritmi vivaci delle sinfonie jazz, anche il linguaggio di Umberto Grati nasce dall'armonia e dall'equilibrio rinascimentale, che egli declina nelle svariate forme-non forme della sinfonia dell'anima (Giulia Naspi).

Il Presidente Anna Maria Alessandrini: "E' un grande piacere per la Galleria Puccini ospitare l'artista Umberto Grati. Umberto Grati è nato ad Ancona nel 1964, si è diplomato presso l'Istituto Statale d'Arte di Ancona nel 1982 e presso l'Istituto per l'Arte e il Restauro nella sezione Grafica Pubblicitaria a Firenze nel 1984. Si qualifica come grafico - illustratore e collabora come free-lance con case discografiche, agenzie pubblicitarie e case editrici di Milano. Parallelalmente all'attivita' di graphic designer e illustratore, che svolge nel suo studio ad Ancona , produce opere pittoriche con varie tecniche su carta, tela e legno ( olio, acrilici , tempere , acquarello, tecniche miste). La ricerca espressiva si orienta prevalentemente sulla forza del segno, nell'armonia delle forme stilizzate e nella vibrazione dei colori. Espone dal 1987 al 1997 in mostre collettive e personali (Galleria Feltrinelli - Milano ). Interrompe l'attivita' artistica per dedicarsi all'illustrazione editoriale e pubblicitaria.
Solo dal 2001 riprende la ricerca pittorica al fine di reintrodursi nell'ambito artistico con una produzione di opere ad olio su tela. Nel 2004 espone in una personale presso la Mole Vanvitelliana ad Ancona e nel 2005 presso il nord Est Caffè di Milano. Nel febbraio 2007 ha partecipato al festival jazz The Sculptured Sound Music Festival come pittore digitale improvvisando sulle note dell'Ensamble di Reggie Workman alla St.Peter Church di New York, esponendo anche opere ad olio su tela. Con la mostra "SU TELA" Umberto Grati presenta alla Galleria Puccini le sue opere più recenti affiancate ad opere che fanno parte del suo bagaglio artistico. Saranno inoltre presenti anche disegni preparatori che testimoniano la sua grande capacità grafica e creativa".

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • La street art newyorchese arriva a palazzo Campana: la mostra di Keith Haring

    • dal 23 luglio 2020 al 10 gennaio 2021
    • Palazzo Campana
  • Letizia Battaglia: la grande fotografa in mostra alla Mole

    • dal 23 luglio 2020 al 1 gennaio 2021
    • Mole Vanvitelliana
  • Giuseppe Chiari, suono, parola, azione: la mostra a Palazzo Bisaccioni

    • Gratis
    • dal 27 giugno al 22 novembre 2020
    • Palazzo Bisaccioni

I più visti

  • La street art newyorchese arriva a palazzo Campana: la mostra di Keith Haring

    • dal 23 luglio 2020 al 10 gennaio 2021
    • Palazzo Campana
  • Letizia Battaglia: la grande fotografa in mostra alla Mole

    • dal 23 luglio 2020 al 1 gennaio 2021
    • Mole Vanvitelliana
  • Giuseppe Chiari, suono, parola, azione: la mostra a Palazzo Bisaccioni

    • Gratis
    • dal 27 giugno al 22 novembre 2020
    • Palazzo Bisaccioni
  • Quaranta opere esposte dopo il sisma. Tutte le informazioni per vedere la mostra

    • dal 15 al 22 ottobre 2020
    • Palazzo del Duca
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    AnconaToday è in caricamento