Il Museo Tattile Statale Omero sempre aperto sul sito e sui canali social

E’ dal 9 marzo che il Museo Omero è quotidianamente presente sul sito e suoi canali social con l'hashtag #iorestoacasa #laculturanonsiferma

foto di repertorio

ANCONA - ll Museo Tattile Statale Omero ha aderito da subito alla campagna "La cultura non si ferma", promossa dal ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo con lo scopo di aggregare e far crescere l'offerta del patrimonio culturale fruibile da casa.

E’ dal 9 marzo che il Museo Omero è quotidianamente presente sul sito e suoi canali social con l'hashtag #iorestoacasa #laculturanonsiferma. Sui profili Facebook, Twitter e Instagram ogni giorno un post presenta in modo originale alcune opere della collezione: sia sculture originali di artisti del ‘900 e contemporanei, sia copie di capolavori classici. Poesie, citazioni, stralci di interviste, approfondimenti accompagno le immagini. In altri post vengono raccontate le collaborazioni in atto con i principali partner stranieri e le produzioni più recenti del nostro laboratorio tiflodidattico.

Ecco gli appuntamenti fissi sui social: il sabato è dedicato alla Musica con la presentazione di una nuova playlist pensata dallo staff sul canale Spotify: al momento ci sono tre tracce, dedicate alla nostra collezione, alla lirica e al tema della Notte. Il rapporto del Museo con la musica non è casuale vista l’attività di organizzazione concerti e la presenza nel nostro Dipartimento educazione anche di un servizio musicale. La domenica è dedicata alle famiglie come quando la collezione era aperta al pubblico: ogni domenica attraverso video giocosi viene presentato un artista della nostra collezione come pretesto per suggerire un’attività da svolgere a casa con i genitori: ad oggi sono tre  “Facce d'artista" dedicato a Roberto Papini e "Linda e il solletico" dedicato a Valeriano Trubbiani “Cieli d’argilla” per Paolo Annibali. Da mercoledì 7 aprile parte la rubrica “La libreria dei piccoli”, uno spazio virtuale per i più piccoli con video letture di una poesia, una filastrocca, un brano sui temi cari al Museo come i sensi, le mani, il fare, l'arte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giovedì, dal 2 aprile, è dedicato all’iniziativa "Toccare l'Arte alla Radio" realizzata in collaborazione con Slash Radio Web, la radio ufficiale dell'Unione Ciechi ed Ipovedenti italiana. Si tratta di lezioni di Arte di trenta minuti, a cura dello staff del Museo Omero e dedicate a tutti, con particolare attenzione alle descrizioni delle opere per rendere la comunicazione pienamente accessibile. L’appuntamento è sempre alle ore 15.30. Dopo il primo, dedicato a Filippo Tommaso e l’arte tattile i prossimi riguarderanno “Il Surrealismo e la rivincita dei sensi” a cura di Annalisa Trasatti (9 aprile), “In giro per Musei” con Aldo Grassini  (16 aprile) “Loreno Sguanci: mani sensibili che generano emozioni” Andrea Socrati, (23 aprile).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio alla baia, le fiamme divorano il ristorante Spiaggia Bonetti

  • Marche, nell'ultima settimana si abbassa l'età dei positivi :il 75% dei casi è under 35

  • Terribile schianto in via Conca, tir perde il controllo e schiaccia un'auto

  • Alba di fuoco a Portonovo, ogni ipotesi aperta. Bonetti: «Una tragedia ma ripartiremo»

  • Spiagge libere in alto mare, un salasso: ecco tutto quello che c'è da sapere

  • Bloccato sulla porta di casa, la polizia trova coltelli e una mazza: «Volevano ammazzarmi»

Torna su
AnconaToday è in caricamento