Il giornalismo per immagini

Torna l’appuntamento con il Festival del giornalismo d’inchiesta. Si svolgerà dal 22 al 29 settembre a Osimo, Filottrano, Castelfidardo, Ancona e San Marcello. L’iniziativa, alla sua settima edizione, è organizzata dallo Ju–Ter club Osimo e dal Circolo +76 di Osimo ed è un punto fermo tra le manifestazioni culturali del territorio marchigiano.

Quest'anno l'evento si allarga territorialmente. Dalla vallata del Musone, supera le colline e arriva nell’altra vallata, la Vallesina. L’organizzazione ha coinvolto anche il Comune di San Marcello, un piccolo e caratteristico borgo di duemila abitanti, zona di Verdicchio e Lacrima. A San Marcello si svolgerà il corso di formazione che occuperà l’intera giornata (dalle 9 alle 13 e dalle 14,30 alle 18,30) e assegnerà ai partecipanti otto crediti. La sede è il Museo dell’olio (altro prodotto simbolo di questa terra) che si trova proprio a ridosso delle mura e ha una sala attrezzata proprio per incontri e conferenze.

La partecipazione è gratuita ed è aperta a giornalisti (per i quali sono previsti crediti formativi), a studenti e a tutti coloro che sono interessati a conoscere “Il giornalismo per immagini”. E’ indispensabile la prenotazione all'Ordine dei giornalisti delle Marche o alla Segreteria del Festival. I posti disponibili sono 50.

Non sarà un corso nel senso tradizionale. I due docenti, Gianni Rossetti (direttore del Festival e già Presidente dell’Ordine marchigiano e della Scuola di giornalismo di Urbino) e Enio Tiburzi (telecineoperatore di grande esperienza), hanno previsto un vero e proprio laboratorio creativo, dove i protagonisti saranno gli stessi corsisti.

Alla teoria sarà abbinata una parte pratica in cui i partecipanti saranno chiamati a… mettere le “mani in pasta”. Sarà cioè proposto un tema e i corsisti dovranno programmare e realizzare un servizio televisivo.

L'obiettivo del corso è quello di analizzare e conoscere le tecniche espressive della Tv in un momento di continua trasformazione dei sistemi e delle tecniche di comunicazione, oltre che di profonda crisi. In particolare si rifletterà sui problemi che i giornalisti affrontano e dovranno affrontare con l'avvento del digitale. Inoltre si cercherà di spiegare il giusto equilibrio tra l'immagine, sempre più potente e preponderante nella società odierna e la ricchezza delle informazioni date dal testo e dalla voce.


Ulteriori informazioni – Segreteria Ordine giornalisti delle Marche (071.57237).

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti