menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Corali polifoniche “Città di Ancona”, ultimo atto con le migliori voci soliste

La rassegna organizzata dalla Corale Marini, con la compartecipazione del Consiglio Regionale, si avvia alla chiusura sulle note di Mozart e Gounod. Il programma completo

Ultimo atto per la 29° rassegna delle corali polifoniche “Città di Ancona”. Domenica 25 novembre l’iniziativa organizzata dall’associazione “Corale Federico Marini” con la compartecipazione del Consiglio Regionale delle Marche, si chiuderà nell’abside della Chiesa della Misericordia di via Giannelli. 

Il programma prevede l’apertura con l’esibizione della corale “Santa Maria", che eseguirà la ”Missa Brevis in do” di Gounod. Subito dopo, sotto la direzione del Maestro Luigi Marinelli ed accompagnata dall’orchestra dell’Accademia Musicale di Ancona, sarà la volta della Corale Marini. L’associazione, attiva da 40 anni, eseguirà la solenne Messa dell’Incoronazione (K317) di Mozart, preceduta dal Laudate Pueri e Laudate Dominum tratti dai Vesperes Solemnes De Confessore (K339) del compositore salisburghese. La Krönungsmesse per organo, coro, soli e orchestra fu composta a Salisburgo nel 1779 ed eseguita il 20 giugno dello stesso anno per la cerimonia dell'incoronazione dell'immagine sacra di Maria conservata nel Santuario di Maria Plain a Bergheim. Repertorio sacro, dunque,  per la corale dorica, che nell’occasione si avvarrà delle migliori voci soliste anconetane, ovvero di Margherita Hibel (soprano),  Mina De Santis (mezzosoprano), Carlo Giacchetta (tenore), Bruno Venanzi (baritono). Silvia Ercolani accompagnerà la corale con le note dell’organo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento