Il Conero spiato, Tommaso Buglioni pubblica le sue fotografie e le sue poesie

Le foto diventeranno una mostra domenica 11 giugno alle 18,30 con un vernissage, una performance di body painting di Tommaso Buglioni, un apericena e Dj set organizzati dal Ristorante La Grotta

Tommaso Buglioni

Esce in questi giorni "Il Conero spiato – il mare il cielo la terra" di Tommaso Buglioni, pubblicazione che raccoglie le fotografie che l'artista ha fatto nelle sue lunghe passeggiate sul Monte Conero. Ad ogni immagine l'artista ha legato una poesia in grado di illustrare l'emozione e la sensazione del momento rubato alla natura selvaggia. Sono poesie che sorprendono per l'ardito accostamento di immagini o parole, sono scritti che, in poche righe, rendono lo sguardo dell'artista. Le immagini fotografiche contenute nella pubblicazione assieme alle altre che compongono tutta la serie dedicata al Monte Conero saranno esposte in una mostra fotografica domenica (GUARDA L'EVENTO).

«Abito in un posto meraviglioso, Sirolo, immerso nel Parco del Conero – scrive Tommaso Buglioni stesso a conclusione della pubblicazione - Ogni mattina con il mio cane faccio una passeggiata tra gli alberi di fronte al mare per ossigenarmi. Di solito é presto, mia moglie ancora dorme ed io ho preso l’abitudine di inviarle una bella foto per augurarle una buona giornata». Alla familiarità con il monte si lega l'esigenza di comunicare le proprie emozioni e la bellezza di cui si è spettatori. L'obiettivo fotografico dello smartphone è lo strumento perfetto per cogliere e condividere questi preziosissimi istanti. Scrive ancora l'artista: «Ho spesso e volentieri fatto foto. La mia visione fotografica è sempre volta a dimostrare uno stato d’animo al di sopra dell’immagine. La forma comunicativa di una mia foto è sempre una forma emozionale, intima, surreale, fino ad essere onirica. Pertanto elaboro molto le mie immagini al punto di deformare colori, luci ed ombre, manipolandole a volte fino all’eccesso. Siamo entrati dentro i confini della digital art». L'arte torna prepotentemente nelle azioni di Tommaso ed è la ricerca espressiva che lo porta prima a cogliere un'immagine e poi a trasformarla secondo il proprio immaginario. «L’occhio recita il pensiero – conclude l'autore - il cuore sceglie la scenografia in un palcoscenico naturale attraversato da me in quei pochissimi chilometri di strada percorsi la mattina». Il volume precede la pubblicazione di quella che Tommaso Buglioni vede come la sua opera principale degli ultimi anni e che è dedicata, con disegni, opere su tela e di digital art, scritti in prosa e poesie, ad Umbertì, il noto clochard anconetano. Il Conero spiato è disponibile presso il Tom Tattoo Art Studio di via XXIX Settembre di Ancona, studio di body art e galleria d'arte che, per l'occasione, si è fatto promotore e produttore dell'opera. 

BIOGRAFIA. Tommaso Buglioni nasce ad Ancona il 29 settembre 1961. Tatuatore dal 1982, è uno dei pionieri di quest’arte in Italia ed è la body art a farlo conoscere internazionalmente. Parallelamente Tommaso coltiva le altre sue passioni: la pittura, la scrittura e la fotografia, oltre che lo sport. Nel 2004 la Mole Vanvitelliana di Ancona ospita Umbertì, l’ultimo re di Ancona, dove per la prima volta Tommaso espone le sue opere e abbina ad ognuna una poesia tratta dai suoi scritti. Nel 2008, i locali di Orea Malià a Milano ospitano invece la mostra 20 volte Tom – Tommaso Buglioni al 100X100, composta da 20 tele della serie Estetica del Caos. Negli ultimi anni Tommaso ha creato alcune collezioni limitate che sono esposte nel suo studio di via XXIX Settembre ad Ancona; fra le altre Scandinavian Windows nel 2015 (serie di 7 tele, 50x70cm) e Oro Grezzo nel 2016 (serie di 5 tele, 50x70cm). Alcune opere sono esposte in permanenza in tre musei delle Marche: Santuario Beato Sante, Mombaroccio,(PU); Museo raccolta di arte grafica contemporaranee “Armando Ginesi”, palazzo Franchetti/Coppetti, Castellbellino (AN); Museo comunale del territorio, dal birroccio alla moda, Filottrano (AN).
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento