Venerdì, 6 Agosto 2021
Eventi

Dopo Torino è il turno di Ancona, Mika si supera e si prepara: «Divento adulto senza perdere umanità»

Live da record in Italia per il suo “Revelation Tour”. Prodotta nel nostro Paese da Barley Arts la tournée è partita ieri dal PalaAlpitour di Torino e ora è il turno del capoluogo dorico

Concerto Mika (foto da Instagram di Mika @mikainstagram)

Un tour che è già un evento: mai nessuna star della musica internazionale del suo calibro è stata protagonista di una tournée di 12 date nei palasport italiani. Un’impresa e un primato: Mika supera se stesso anche rispetto alla precedente stagione 2016. Live da record in Italia per il suo “Revelation Tour”. Prodotta nel nostro Paese da Barley Arts la tournée è partita ieri dal PalaAlpitour di Torino e proseguirà nelle grandi arene di altrettante città: domani tocca al PalaPrometeo di Ancona. Poi il 27 a Roma, il 29 a Casalecchio di Reno (Bologna), il 30 a Montichiari di Brescia, il 2 dicembre a Livorno, il 3 dicembre ad Assago di Milano, il 1 febbraio a Padova, il 2 febbraio a Bolzano, 5 febbraio a Napoli, 7 Bari e 8 Reggio Calabria. 

Sarà una bella occasione per presentare al pubblico il suo quinto album in studio dal titolo “My name is Michael Holbrook”.

«I brani parlano di temi molto seri e personali, ma offrono musica di grande gioia e colore- ha raccontato Mika - Ad un certo punto mi sono detto: se la vita ti lancia una grossa sfida, alza la temperatura, offri il tuo cuore, scrivi melodie. Mi sono concentrato sull’idea di diventare un adulto senza perdere umanità, calore, il senso dei colori e dell’eccentricità». E così è nato anche lo spettacolo live che segna il suo ritorno sul palco dopo 3 anni, nonostante abbia cantato molte volte in Italia: «Il titolo del tour si collega al mio percorso di ricerca identitaria e, per l’appunto, rivelazione che ho intrapreso in questa nuova avventura artistica. Sto lavorando ad uno spettacolo ricco di sorprese, forte delle esperienze e del bagaglio acquisito con i miei spettacoli televisivi, ma riportando la musica al centro di tutto. Con questo tour voglio ringraziare l’Italia e gli italiani, sempre molto generosi con me, che mi hanno accettato da subito nelle proprie case».

Super band di quattro musicisti

L’artista condividerà il palco con una super band di 4 grandi musicisti Timothy Van Der Kuil (chitarra); Max Taylor (basso); Wouter Van Tornnhout (batteria); Mitchell Yoshida (pianoforte). I support dei concerti di Mika sono giovani e già affermati musicisti

Support ad Ancona

Wrongonyou ad Ancona. Il talentuoso cantautore ha recentemente pubblicato il primo album interamente in italiano "Milano parla piano", uscito lo scorso 18 ottobre via Carosello Records, vincendo a pieni voti la sfida: 9 tracce che colpiscono in maniera diretta con cui l'artista si racconta senza filtri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo Torino è il turno di Ancona, Mika si supera e si prepara: «Divento adulto senza perdere umanità»

AnconaToday è in caricamento