Da sabato 10 novembre Dacia Maraini sarà cittadina di Senigallia

Sabato prossimo, 10 novembre, si svolgerà la cerimonia ufficiale di conferimento della Cittadinanza Onoraria a Dacia Maraini, una delle più apprezzate scrittrici italiane, oltre che la più tradotta nel mondo

La scrittrice Dacia Maraini

Sabato prossimo, 10 novembre, la Sala consiliare della Residenza Municipale di Senigallia (piazza Roma) ospiterà la cerimonia ufficiale di conferimento della Cittadinanza Onoraria a Dacia Maraini, una delle più conosciute e apprezzate scrittrici italiane, oltre che la più tradotta nel mondo.
La proposta – approvata nelle scorse settimane dal Consiglio Comunale (atto n°  1849/2012) – è diretta conseguenza del progetto che il Comune di Senigallia sta portando avanti dallo scorso anno, in collaborazione con la Regione Marche e l’AMAT, per la valorizzazione delle opere di teatro civile scritte da Dacia Maraini.

Va infatti ricordato che tra gli ambiti specifici nei quali si è sviluppata la sua attività letteraria – ben nota per tanti libri molto importanti e di grande successo come La lunga vita di Marianna Ucria, Bagheria, Voci, La grande festa, L’amore rubato e molti altri – c’è proprio quello della scrittura per il teatro: a partire dalla seconda metà degli anni ’60 Dacia Maraini ha infatti scritto e firmato numerosi testi teatrali (Zena, Una casa di donne, Maria Stuarda, Lezioni d’Amore e molti altri), sempre caratterizzati da una grande attenzione ai temi civili, alla questione dei diritti umani e dei diritti delle donne, e ovunque rappresentati con ampio successo, sia in Europa che in America.

Il Comune di Senigallia è stato coinvolto direttamente nell’attuazione del progetto per la valorizzazione di tali opere, dal momento che è stata proprio la compagnia teatrale di giovani senigalliesi “Teatro Manet”, diretta da Antonio Lovascio, a mettere in scena ben due testi teatrali scritti da Dacia Maraini: Passi affrettati, già proposto al Teatro “La Fenice” di Senigallia, e Viva l’Italia, rappresentato il 13 maggio scorso al Teatro Vittoria di Torino nell’ambito della settimana della legalità. La stessa compagnia senigalliese del Teatro Manet, d’intesa con la scrittrice, sta inoltre curando la produzione e rappresentazione di Gioia (MELA), altro testo del teatro civile di Dacia Maraini. Nell’ambito di questa attività la celebre scrittrice ha frequentato più volte in occasione di iniziative pubbliche Senigallia, dove ha instaurato con il tessuto culturale cittadino un rapporto di amicizia e collaborazione.

Il Comune di Senigallia sta tra l’altro lavorando, sempre in collaborazione con la Regione Marche, anche a un progetto per la realizzazione nella città di un Centro di Studi Marainiani, finalizzato ad approfondire la conoscenza – e così valorizzare – quel vero e proprio patrimonio culturale rappresentato dal teatro civile di Dacia Maraini.
Il conferimento della cittadinanza onoraria testimonia appieno dunque la volontà di consolidare e sviluppare il legame di Senigallia con Dacia Maraini, una personalità culturale di straordinario spessore, capace di riunire nella sua scrittura la migliore esperienza letteraria del ’900 con quella tensione morale e passione civile di chi crede fermamente nei valori della nostra Costituzione Repubblicana.

La cerimonia pubblica di sabato prossimo avrà inizio alle ore 11 e si svilupperà con gli interventi di Maurizio Mangialardi, Sindaco della Città, e naturalmente della stessa Dacia Maraini.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Focolaio dopo una festa, Pietralacroce col fiato sospeso: anche il parroco in quarantena

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Bambini positivi, classi intere in quarantena: il virus corre nelle scuole dei piccoli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento