A Castelfidardo la “Due Giorni Marchigiana”: oltre 200 corridori in gara

La prestigiosa classica organizzata dallo Sporting Club Sant'Agostino riservata agli elite-under 23, torna nel week-end riversando sulle strade fidardensi una colorata e competitiva carovana, che impone qualche modifica alla circolazione

Oltre 200 corridori, rappresentanti la crema dilettantistica nazionale (Zalf, Palazzago, Colpack, Named Ferroli, Gavardo Tecmor, Fiorenzo Magni, Gallina Colosio, Coppi Gazzera, Marchiol, General Store Bottoli Zardini, Team Friuli) con notevole rappresentanza straniera (due delegazioni ufficiali più i qualificati extranazionali militanti nelle scuderie italiane) al via della Due Giorni Marchigiana di ciclismo.

La prestigiosa classica organizzata dallo Sporting Club Sant’Agostino riservata agli elite-under 23, torna nel week-end riversando sulle strade fidardensi una colorata e competitiva carovana, che impone qualche modifica alla circolazione. Questi i provvedimenti emessi dall’Ufficio Traffico e dal Comando di Polizia Locale.

Dalle 8.00 alle 13.30 di sabato e dalle 8.00 alle 12.00 di domenica vige in piazza della Repubblica il divieto di transito e sosta a tutti i veicoli ad eccezione delle cosiddette “ammiraglie” al seguito della gara.

Sabato, per il “Trofeo Città di Castelfidardo” che ha partenza ufficiosa alle 13.30 da piazza della Repubblica e arrivo intorno alle 17.30 sul traguardo di zona Cerretano, viene modificata la circolazione all’intersezione di via Recanatese con via Mattei, escludendo i primi due accessi a sinistra per i provenienti dalla direzione centro da destinare alla collocazione di un palco: gli altri due accessi a via Mattei sono destinati all’ingresso e all’uscita dei veicoli alla zona industriale.
Viene inoltre disposta la sospensione temporanea della circolazione durante il passaggio dei ciclisti lungo tutto il percorso, oltre ai divieti segnalati con apposita segnaletica: piazza della Repubblica, via XVIII Settembre, p.le Don Minzoni, via Matteotti, via Donizetti,  via Rossini, via Murri, via Brandoni, via Marx, via Che Guevara, via Musone, via Jesina, via Recanatese.

Domenica, per il Gran Premio Santa Rita che parte (ore 13.30) e arriva in zona Sant’Agostino dopo aver pedalato per 158,700 km presumibilmente intorno alle 17.30, sospensione temporanea della circolazione, durante il passaggio nelle vie che costituiscono il circuito: IV Novembre, Chiesa, Torres, Che Guevara, Jesina, Recanatese (14 giri) poi Torres, Chiesa, IV Novembre, S. Soprani, Matteotti, Donizetti, via Rossini, Murri, Brandoni, Marx, Che Guevara, Jesina, Recanatese (da ripetere 5 volte). Viene inoltre istituito il senso unico di circolazione in senso orario del percorso in via Recanatese, via Che Guevara, via Jesina, per tutti i 14 giri; in via Torres, per i provenienti da Osimo, direzione obbligatoria a destra per via delle Querce; senso unico di circolazione durante i giri lunghi in via IV Novembre, dall’intersezione con via Podgora all’intersezione con via Montegrappa; divieto di sosta a tutti i veicoli in genere in via IV Novembre e in via S. Soprani e nella piazza S. Agostino dalle 7 alle 19. Appena completato l’ultimo transito in via Chiesa, interruzione della circolazione all’intersezione con via Cadorna ai veicoli provenienti da via Torres/Chiesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

Torna su
AnconaToday è in caricamento