Bullismo e legalità in ambito sportivo, ultimo incontro di "Mens sana in corpore sano"

Il fenomeno è aggravato dal fatto che, da parte delle famiglie, c’è spesso una sottovalutazione del problema

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Ultimo appuntamento per la riuscita rassegna "Mens Sana in Corpore Sano" ciclo di incontri gratuiti organizzati dalla Robur Family, che ha toccato diverse tematiche giovanili. L'ultimo incontro è previsto per venerdì 23 febbraio e verrà affrontato il problema del bullismo con “Bullismo e legalità in ambito sportivo quando lo scherzo da spogliatoio diventa reato”, per capire le dinamiche di questo fenomeno preoccupante in costante aumento. Il fenomeno del bullismo si manifesta negli ambienti di aggregazione sociale, come le scuole, le realtà sportive e i gruppi di amicizie frequentate dai ragazzi durante il loro tempo libero. Esso si configura come abuso di potere perpetrato da uno o più soggetti nei confronti di un singolo o di una collettività coinvolgendo ragazzi di ogni età, genere ed estrazione sociale. In Italia, in base ai dati di Telefono Azzurro, a seguito di un’indagine condotta insieme a Doxa Kids nel 2017, il 10% dei giovani intervistati fra i ragazzi delle scuole italiane è stato vittima di bullismo in ambienti sportivi.

Il fenomeno è aggravato dal fatto che, da parte delle famiglie, c’è spesso una sottovalutazione del problema: infatti il 12% degli adulti ritiene che il bullismo ci sia sempre stato e pertanto non sia un fenomeno così grave. Questo nonostante le notizie riguardanti diversi episodi di cui sono vittima i ragazzi ed il sorgere di un fenomeno recente, ma in netta crescita, come il cyberbullismo Interverranno il dott. Luca Russo presidente dell’Associazione “Ragazzi in rete” vicina alle vittime di stalking, cyberbullismo, pedofilia, pedopornografia, reati informatici, violenza sulle donne, finalizzata a dare informazione, prevenzione a chi utilizza i social network o per mezzo d’essi incappa nella “Rete” dell’inganno, e dall’avvocato Paolo Mengoni. Appuntamento per venerdì 23 Febbraio alle ore 21.00 presso la sala convegni delle Grotte del Cantinone.

Matteo Valeri Ufficio Stampa Robur Family

I più letti
Torna su
AnconaToday è in caricamento