Giovedì, 17 Giugno 2021
Eventi

Estate 2014, l'assessore alla Cultura Marasca fa il bilancio delle iniziative

Diffuso un elenco con tutte le iniziative sostenute dal Comune, i costi, e una valutazione su "quello che è andato molto bene" e "quello che poteva (deve) andare meglio". Ecco la nota integrale

Paolo Marasca

Mentre si sta ancora svolgendo la manifestazione “La punta della lingua”, l’assessore alla Cultura e Turismo, Paolo Marasca, propone un primo resoconto per le iniziative già realizzate.

“L’estate 2014 è stata ed è fino a fine settembre un’estate nuova – spiega   Paolo Marasca - , perché ha un senso di politica industriale applicata alla cultura: questo significa che ogni azione, ogni spesa, ogni contributo e ogni scelta hanno ragione d’essere in virtù di determinati obiettivi di breve, medio e lungo periodo, il principale dei quali è dare ad Ancona un profilo culturale alto ben visibile dal resto dell’Italia e del mondo.  Tali obiettivi non si conseguono attraverso la filosofia degli eventi spot né attraverso una pioggia di piccoli contributi atti a favorire consenso e a distrarre il vero impegno culturale” conclude l’assessore.

“Qui di seguito – si legge nella nota di Palazzo del Popolo –  le attività sostenute dal Comune nell’estate 2014 e gli obiettivi 2014, oltre a quelli del 2015. Alcuni contributi per evento/festival sono accompagnati da un “circa”, doveroso in attesa della rendicontazione dei beneficiari”.

Riportiamo integralmente, da qui in poi, tutte le informazioni e le valutazioni rese note dal Comune di Ancona:

ANCONA JAZZ

Obiettivo: consolidare il più longevo festival jazz d’Italia e garantirgli la qualità che lo ha sempre contraddistinto.
Contributo: 25.000 euro + location e servizi vari
Obiettivo di medio termine: collegare maggiormente il festival agli altri eventi musicali e concentrare gli eventi
Risultato: il festival ha avuto il successo atteso nelle varie location in cui si è svolto. Per i numeri attendiamo il rendiconto degli organizzatori.

SPILLA

Obiettivo: valorizzare un festival pop fortemente caratterizzato allo scopo di accrescerne l’appeal sull’intero territorio nazionale e utilizzarlo come momento d’attrazione per la città intera. Permettere ai promoter locali di investire sul territorio.
Contributo: 12.000euro  + location e servizi vari
Obiettivo di medio termine: fare del festival un fulcro attorno cui far ruotare gli eventi musicali dell’estate anconetana
Risultato: il festival è andato molto bene. Per i numeri attendiamo il rendiconto degli organizzatori.

SCONCERTI

Obiettivo: concentrare presso la Mole le attività dedicate alla musica con particolare attenzione alla ricerca musicale in atto nelle realtà giovanili odierne, sollecitando scelte artistiche non banali.
Contributo: 6.000 euro ca.
Obiettivo di medio termine: fare di Ancona una città in grado di stare al passo con i tempi della musica e con la ricerca in atto fra le giovani generazioni. Fare della Mole un polo per la musica nel periodo estivo capace di attrarre pubblico da fuori.
Risultato: il festival è andato molto bene e le scelte hanno riscosso grande consenso.

SOUNDS GOOD FESTIVAL

Obiettivo: incrementare il lavoro sulla qualità musicale e in particolare sulla musica d’autore italiana e internazionale. Permettere ai promoter locali di investire sul territorio.
Contributo: 3.000
Obiettivo di medio termine: riunire il lavoro dei promoter locali in un unico cartellone unito da un filo conduttore
Risultato: il festival è andato bene a livello di pubblico, di critica e di comunicazione

ACUSMATIQ

Obiettivo: consolidare uno dei maggiori festival italiani dedicati alla ricerca musicale e al rapporto fra tecnologia e musica
Contributo: 5.000 ca.
Obiettivo di medio termine: rafforzare il festival su scala nazionale

BATTITI

Obiettivo: inserire nel festival Acusmatiq un appuntamento di rango internazionale che proietti la città verso confini più ampi.
Contributo: 8.000 euro ca.
Obiettivo di medio termine: consolidare la partnership con Raistereo3 e farne un appuntamento di richiamo nazionale per il pubblico della trasmissione culto Battiti
Risultato: gli spettacoli di Battiti sono andati benissimo a livello di critica e di pubblico. Le registrazioni dei concerti saranno trasmesse da Raistereo3

WEEKENDOIT

Obiettivo: sostenere e sviluppare le attività neo-artigiane e di ricerca, di impresa creativa e di connessione arte-lavoro
Costo del progetto: 5.000 ca.
Obiettivo di medio termine: fare di Ancona una delle città di riferimento per il movimento di neo-artigianato italiano
Risultato: Ben al di sopra delle previsioni, workshop tutti sold out, grande afflusso di pubblico e di creativi e artigiani da tutta Italia

ANKON D’ORO

Obiettivo: sostenere le attività di teatro amatoriale fortemente radicate nel territorio
Contributo: servizi
Obiettivo di medio termine: dare maggior corpo al settore del teatro amatoriale, ampiamente praticato dagli anconetani, anche al fine di consolidare l’humus di appassionati del teatro tout court in città e nel territorio
Risultato: Gli organizzatori si sono detti molto soddisfatti. Per i numeri attendiamo il rendiconto degli organizzatori.

IMPROVVISAZIONE TEATRALE

Obiettivo: valorizzare una scuola cittadina che sta per ottenere il riconoscimento ministeriale, sostenere le attività di teatro amatoriale fortemente radicate nel territorio
Contributo: 1.200 euro
Obiettivo di medio termine: di consolidare l’humus di appassionati del teatro tout court in città e nel territorio
Risultato: Gli organizzatori si sono detti molto soddisfatti. Per i numeri attendiamo il rendiconto degli organizzatori.

RISATA D’AUTORE

Obiettivo: utilizzare alcuni nomi di richiamo al fine di attivare lo spazio dell’Anfiteatro quale luogo principale di spettacolo nella città
Contributo: 20.000 ca.
Obiettivo di medio termine: creare una stagione estiva presso l’Anfiteatro
Risultato: La risposta del pubblico è stata soddisfacente anche se ci si aspettava qualcosa di più

KM 0

Obiettivo: valorizzare le realtà che si occupano di formazione e il servizio comunale che si occupa dei giovani aspiranti musicisti del territorio; mettere i giovani musicisti in condizione di esibirsi davanti a un vero e grande pubblico
Contributo: spese dello spettacolo
Obiettivo di medio termine: dare sempre maggiore riconoscimento alle realtà artistiche locali di qualità affinché prosperino
Risultato: grande successo

LUCIA GIACANI – MOSTRA

Obiettivo: mettere in mostra il rapporto tra arte e lavoro, tema centrale della contemporaneità
Contributo: 4.500 euro
Obiettivo di medio termine: fare della Mole luogo di indagine del contemporaneo
Risultato: circa 1.200 visitatori in un mese

CLOUDS – MOSTRA

Obiettivo: far partire da Ancona un progetto artistico di carattere nazionale; mettere in relazione senza intermediazioni artisti di varia provenienza
Contributo: 750 ca.
Obiettivo di medio termine: fare della Mole luogo di indagine del contemporaneo
Risultato: la mostra è in corso

ANDRETHESPIDER – MOSTRA

Obiettivo: permettere agli artisti che agiscono sul territorio e si distinguono per ricerca e qualità del lavoro di mostrare le proprie opere in luoghi adeguati
Contributo: 750 ca.
Obiettivo di medio termine: aumentare progressivamente la portata delle mostre e del lavoro artistico sul territorio
Risultato: la mostra è in corso

LA SETTIMANA ROSSA – MOSTRA + EVENTI

Obiettivo: celebrare il centenario dello storico avvenimento anconetano
Contributo: 5000 + servizi spazi etc.
Risultato: Eccellente

SPETTACOLI DI PIAZZALE LORETO

Obiettivo: creare luoghi di spettacolo e di socializzazione nel quartiere, favorendo in particolare i momenti di integrazione
Contributo: a cura dell’ass. Partecipazione Democratica
Obiettivo di medio termine: aumentare progressivamente la socialità e l’integrazione nel quartiere dando forti segnali di presenza dell’amministrazione
Risultato: grande riscontro della cittadinanza, piazza sempre piena

CONCERTI DI PIAZZA DEL PAPA

Obiettivo: favorire gli eventi che si svolgono nei centri commerciali naturali della città; mettere i musicisti locali nelle condizioni di potersi esibire dal vivo
Contributo: 5.000 euro
Obiettivo di medio termine: creare circolazione di persone nel centro città con continuità; destagionalizzare e moltiplicare gli eventi nella piazza e nel centro storico; anticipare l’orario degli eventi nella piazza
Risultato: eccellente

FESTIVAL LA PUNTA DELLA LINGUA

Obiettivo: consolidare la posizione di Ancona città della poesia, acquisita grazie al festival in questione, tra i più rilevanti del paese
Contributo: 12.000 euro
Obiettivo di medio termine: come sopra
Risultato: il festival è in corso e sta avendo grande successo di numeri e di critica

Il totale degli spettacoli è stato di circa 220
Il totale delle Mostre è di 10
Le principali location coinvolte:
-    Mole Vanvitelliana
-    Anfiteatro Romano
-    Piazza del Plebiscito
-    Piazza Roma
-    Piazzale Loreto
-    Villa Beer
-    Piazza San Francesco
-    Piazza Salvo D’Acquisto
-    Vie del centro storico

QUELLO CHE È ANDATO MOLTO BENE:

-    l’inizio di un percorso che porterà Ancona già nel 2015 ad attrarre pubblico dall’esterno in virtù del suo cartellone cittadino
-    la diffusione di eventi e spettacoli in più luoghi della città
-    la divisione di genere tra Mole e Anfiteatro
-    la comunicazione on line (fb + anconaestate2014)
-    la partecipazione quotidiana di pubblico
-    in particolare le attività di weekendoit hanno avuto un’eco straordinaria
-    la riorganizzazione della direzione artistica con effetti di risparmio e di coesione

QUELLO CHE POTEVA (E DEVE) ANDARE MEGLIO:
-    il decoro delle location
-    la comunicazione cartacea, in ritardo a causa del ritardo circa la certezza dei finanziamenti
-    il tempo
-    alcuni singoli eventi sui quali ci si aspettava di più: Oblivion, Bobo Rondelli.

I NUMERI PRECISI:

CONTRIBUTI DEL COMUNE DI ANCONA

Arci associazione 18.000 per: Acusmatiq, Sconcerti, mostre e guardiania di Giacani, Paleri, Clouds
Marche Eventi 3.000 per: concerti Finardi, Rondelli, Pedrini
Com-Certo 12.000 per: festival Spilla
Spaziomusica 25.000 per: Ancona Jazz Summer Festival
Nie Wiem 12.000 per: La punta della lingua
Marche Teatro 34.000 per: Djset Battiti raistereo3, concerti Nagel e Oy, spettacoli di Riondino Vergassola, Paolo Rossi, Oblivion, concerto Giovanni Seneca
La Luna Dance 2.000 per: spettacoli ed eventi vari di danza
Arci associazione 5.000 per: mostra Andrea Pazienza compresa guardiania
Teatro Terra di nessuno 1.200 per: improvvisazione teatrale
Istituto Gramsci 5.000 per: la settimana rossa

Totale contributi comunali: 117.200 euro
ai quali bisogna sommare i contributi relativi le iniziative dell’assessorato Partecipazione Democratica e una serie di servizi tecnici, messa a disposizione di spazi, service, personale, esenzioni da tosap e altro

SPESE STRUTTURALI IN EURO

Direzione, gestione, coordinamento, organizzazione degli eventi: 5490
Licenze pubblico spettacolo, commissioni tecniche etc.: 4948
Comunicazione on line e off line: 14.960
Copertura Palco della Mole vanvitelliana: 33.184
Pulizia ordinaria spazi di spettacoli: 3.000 c.a. (impegnati)
Service audio luci per gli spettacoli organizzati direttamente dal Comune c/o Mole: 5.318
Siae per gli spettacoli organizzati direttamente dal Comune c/o Mole: 1.892
Illuminazione strutturale Mole: 653
Interventi illuminotecnici sale mostre: 5.142
Materiale tecnico vario e interventi straordinari:  1200 (ferramenta + lampade proiettore +  pannellature)
Messa in opera e apertura, gestione tecnica, chiusura Anfiteatro, servizi di biglietteria, noleggio Materiale illuminotecnico e audio, altri servizi tecnici obbligatori, personale tecnico specializzato: 64.184 euro”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estate 2014, l'assessore alla Cultura Marasca fa il bilancio delle iniziative

AnconaToday è in caricamento