rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Eventi Falconara Marittima

"Basta!", il 24 e 25 novembre torna la rassegna per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Torna il cartellone per celebrare la giornata internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre

Letture teatrali per risvegliare le coscienze e la consapevolezza sulla violenza di genere e un innovativo appuntamento con la ‘poesia improvvisa’, una performance poetica che arriva per la prima volta a Falconara. Sono due gli appuntamenti organizzati dal Comune nell’ambito della rassegna ‘Basta!’, che celebra la giornata internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre. Anche quest’anno, nel rispetto delle norme per contenere la pandemia, l’amministrazione comunale ha voluto testimoniare l’adesione alle campagne di sensibilizzazione sul tema della violenza di genere.

La rassegna Basta! si aprirà domani 24 novembre alle 21.15 all’auditorium Marini, con lo spettacolo ‘L’amore non uccide’, letture teatrali a cura dell’associazione Koinè. Sul palco le artiste donne leggeranno testimonianze di vita reale tratte dal libro ‘Ferite a morte’ di Serena Dandini e intoneranno canzoni legate a esperienze tragiche, mentre gli artisti uomini si cimenteranno con testi di Dante e Shakespeare e con canzoni contemporanee che parlano del lato più nobile dell’amore, in una sorta di riscatto maschile. L’iniziativa, spiega la regista Sabrina Gemmati, nasce dal desiderio di raccontare in modo diverso le esistenze delle donne vittime di femminicidio, attraverso «monologhi che nascono dalla voce diretta delle vittime che non ci sono più, facendole finalmente parlare. Un modo per dare la voce a chi ha parlato poco o è stata poco ascoltata nella vita, con la speranza di infondere coraggio a chi può ancora fare in tempo a salvarsi denunciando i persecutori».

Nella giornata del 25 novembre l’appuntamento è con Caterina Bufarini, in arte ‘poeticate’, giovane artista marchigiana che, alle 17 al Centro Pergoli, si esibirà in una performance di ‘poesia improvvisa’: l’espressione poetica, scandita dal ticchettare di una macchina Olivetti, nascerà sul momento perché prenderà ispirazione dalle persone presenti. Dopo essere state composte le poesie saranno appese su una parete. Alla fine della performance ogni partecipante potrà leggere le poesie per riconoscersi in quella cui ha dato ispirazione. Questo appuntamento è organizzato in collaborazione con lo Sportello Frida, il servizio che offre sostegno alle donne in situazione di disagio, un punto di ascolto per le vittime di violenza, sostegno alla genitorialità. Lo Sportello Frida è aperto tutti i giovedì dalle 9 alle 13 nei locali di via IV Novembre, all’interno del Centro Giovani. Lo Sportello Frida ha anche organizzato un secondo appuntamento, per sabato 26 novembre: un incontro di sensibilizzazione e prevenzione sui temi di violenza e bullismo con la dottoressa Chiara Borocci e l’avvocato Silvia Paoletti, che incontreranno i ragazzi dell’istituto comprensivo Ferraris.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Basta!", il 24 e 25 novembre torna la rassegna per la giornata internazionale contro la violenza sulle donne

AnconaToday è in caricamento