“Artisti anconetani del '900”, Vittorio Morelli in mostra alla Galleria Puccini

"ARTISTI ANCONETANI DEL '900" VITTORIO MORELLI - INAUGURAZIONE SABATO 29 OTTOBRE 2016 ORE 18
dal 29 ottobre al 9 novembre ore 17,30-19,30 presso Galleria Puccini (Via Bernabei, 39 Ancona)


Nell'ambito dell'iniziativa annuale "ARTISTI ANCONETANI DEL '900" la Galleria Puccini presenta, per l'anno 2016, l'artista VITTORIO MORELLI. Vittorio Morelli è nato il 13 marzo 1886 ad Ancona, dove è deceduto il 20 maggio 1968. La sua grande passione per l'arte lo ha portato ad esprimersi nella scultura, ma anche nel disegno e nell'architettura. Ha frequentato l'Istituto di Belle Arti di Urbino, fu discepolo dell'artista romano Ettore Ferrari presso il quale affina la sua arte scultorea. Di formazione plastica classicista, dedicò tutta la sua vita all'arte e fu attivo in molti centri delle Marche, soprattutto ad Ancona, città da lui molto amata. Le sue opere scultoree compaiono anche in altre città italiane: Taranto, Bolzano... Fu ad Ancona che dedicò la sua maggiore produzione, contribuendo alla ricostruzione fisica e culturale della città. La Galleria Puccini intende rendere omaggio ad un grande artista, forse non conosciuto appieno, con questa mostra che comprende disegni, opere pittoriche e sculture.
Il Presidente Anna Maria Alessandrini

"Vittorio Morelli, in una abbozzata e sintetica autobiografia, scrisse che avrebbe voluto vivere primariamente "di Arte e per l'Arte" rivelandoci così molto della sua formazione culturale e delle idealità moderniste che nutrivano la sua personalità ma, parimenti, ammettendo anche i condizionamenti subiti e soprattutto i tanti sogni e progetti irrealizzati che gli faranno orgogliosamente quanto ironicamente asserire di essere alla fine "vissuto per la Patria, per la Famiglia, per l'Arte, per gli Altri". Eppure della sua attività artistica, anche se inferiormente alle sue aspirazioni e capacità, ci rimane un repertorio - in gran parte ancora inesplorato tra opere concepite o prodotte nell'ambito della scultura, della pittura e del disegno fino all'architettura - stupefacente, per quantità e qualità, e testimone di una creatività autentica che ha attraversato e assorbito aspetti e pulsioni significanti del nostro migliore Novecento.

La sua fama rimane comunque legata alla prevalente attività scultorea che fu ricca e variata nel tempo ma sempre affrontata con la stessa emotiva e sincera partecipazione. Questa costante, assieme ai suoi trascorsi veristi mai sopiti e all'innato e compiaciuto naturalismo, gli ha permesso di superare indenne e con merito persino la retorica delle occasioni celebrative offerte dal monumentalismo e dal fascismo. La scultura di Morelli infatti rimane ininterrottamente caratterizzata da una raffinata maestria compositiva e da un modellato espressivo, incisivo o vivace, sapientemente giocato tra la luce e l'ombra , con finitezze non di rado pittoriche, tali da donarci opere preziose e ritratti indimenticabili". (Massimo Di Matteo)

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

I più visti

  • Sfumature di Ancona: il programma dell'escursione tra i vicoli della città

    • solo oggi
    • 15 gennaio 2021
    • piazza del Plebiscito
  • Bird watching con l'ornitologo: la natura si riscopre in una passeggiata

    • 17 gennaio 2021
    • pasticceria La gola d'oro
  • Allenatori calcio da sala: prorogate le iscrizioni

    • solo oggi
    • 15 gennaio 2021
  • Atletica leggera: l'attività agonistica riparte dal Palaindoor

    • da domani
    • Gratis
    • dal 16 al 17 gennaio 2021
    • Palaindoor
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    AnconaToday è in caricamento