menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una delle acrobazie dello spettacolo Alis

Una delle acrobazie dello spettacolo Alis

E' grande show nello Chapiteau al Del Conero, "Alis" meraviglia Ancona

Chi fosse interessato ai prossimi spettacoli dovrà affrettarsi nell'acquisto dei biglietti dai rivenditori locali o la biglietteria a fianco del tendone perché continuano a calare le disponibilità nei vari settori

Cosa ci aspettavamo da "Alis"? Bravura, abilità, forza. Certo, che gli artisti fossero tutti di primissimo livello si sapeva. Certo ironia, siamo al circo, il divertimento è d'obbligo. Ma non tutti immaginavano tanta abilità, bravura, forza e ironia, trattata in modo tale da rendere le gag piacevoli anche per gli adulti. Bravura, ironia, abilità, forza unite a leggiadria ed eleganza estreme, al punto da far sembrare abbordabili acrobazie di difficoltà massima per il corpo umano. Per questo è riduttivo parlare di Alis come del "circo". Alis che farà emozionare il pubblico anche stasera e domenica. E' un connubio fantastico tra arte, spettacolo, racconto e un pizzico di magia che quegli artisti sanno regalare. Dall'inizio dello show si ha subito l'impressione di lasciare la "realtà" e di approdare al "sogno", quello di Alice-Alis, che vive le sue avventure nel paese delle meraviglie e, nel corso dello spettacolo, le rimanda a noi spettatori, catapultati nel suo magico mondo. Con personaggi che si librano in aria, volano appesi ai più vari supporti ed esibiscono forza e abilità incredibili con eleganza e delicatezza estreme in un'atmosfera davvero incantata.

Accade così che nel surreale mondo di Alis, la ragazza (e il pubblico) si trovi davanti giocolieri provetti. L'uomo rana, contorsionista che allarga e allunga le gambe e si muove sul palco come un vero anfibio dalla mimica facciale capace di far sorridere anche i sassi. Ragazze che si librano nell'aria tramite veli, corde e creando mirabolanti volteggi, arrivando al ragazzo che si direbbe distribuire pop corn mentre, proprio quest'ultimo, si lancia in un volteggio sempre più in alto, aggrappato ad un ombrello, come un novello Mary Poppins. E ancora cat woman alle prese con due pali su cui crea agilmente feline e sinuose figure, Jonathan Morin, uno degli artisti del Cirque du Soleil, che gira vorticosamente all'interno di una sfera gigante, l'uomo bandiera (the flag man) che ruota con assoluta leggiadria  su di un palo, mentre fa la figura della cosiddetta bandiera e tanti altri abilissimi artisti, fino ad arrivare all'incredibile duo Yves Decoste (figura leggendaria del Cirque du Soleil) & Delphine Cezard, la coppia dagli addominali d'acciaio, utili per esibirsi in figure impensabili. Il pubblico è attonito.

E poi tutto finisce con il lancio dei palloni giganti, gioia dei bambini (e anche degli adulti) e con grandi scosci di applausi. Uno spettacolo che lascia un vivo ricordo. Non sarà facile rivedere una concentrazione di artisti di livello. Tra le meraviglie di Alis, Alice nel paese delle Meraviglie, si rimane di certo meravigliati. Per cui chi fosse ancora indeciso, dovrà affrettarsi nell’acquisto dei biglietti dai rivenditori locali o la biglietteria a fianco del tendone (sabato dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle 15.00 alle 22.00; domenica dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e 15.00 alle 16.30) perché continua a calare le disponibilità nei vari settori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento