Actionaid: ad Ancona e Macerata per il diritto di cambiare

Actionaid, il 29 e 30 marzo due eventi per parlare di giustizia sociale e diritti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Giovedì 29 a Macerata e venerdì 30 marzo ad Ancona: due appuntamenti per parlare di diritti e giustizia sociale

Perseguire la giustizia sociale significa combattere le disuguaglianze esistenti nel godimento dei diritti e nell'accesso alle risorse e far sì che ogni individuo abbia pari opportunità di partecipare concretamente alla vita della società in cui si trova. Oggi, problematiche come nuove povertà, disuguaglianze di reddito, sfide climatiche e crescita sostenibile devono essere affrontate con forza non solo nei paesi del sud del Mondo, ma anche in Italia e nel resto d'Europa.

Giovedì 29 marzo ore 18,00 a Macerata presso l'Aula A del Dipartimento di Filosofia e Scienze Umane, la presidentessa di ActionAid, Orietta Maria Varnelli - amministratrice dell' antica e omonima distilleria marchigiana ed imprenditrice attiva nel promuovere una cultura di impresa ispirata ai valori della responsabilità sociale - interverrà nell'ambito dell'iniziativa promossa dall'Assessorato alle attività produttive della Regione Marche per la presentazione di "Diario Pubblico: le imprese a governo femminile", volume curato da Oriana Salvucci.

Venerdì 30 marzo, presso il Circolo Equo&Bio di Ancona, via Vallemiano 39, dalle ore 20,00 con una cena-aperitivo a 10€ a cui seguirà la presentazione del libro "Il diritto di cambiare", edito da Infinito Edizioni, con la presenza di Beatrice Costa e Silvia Mariotti di ActionAid. La serata sarà accompagnata dalla lettura di storie di ingiustizia sociale tratte dal libro, con il contributo dell'associazione culturale LeggIo. I diritti d'autore del libro sono destinati ad un progetto nel distretto di Ankober, in Etiopia, volto a migliorare l'emancipazione economica e la sicurezza alimentare di 800 donne e delle loro famiglie.

Nella stessa mattinata di venerdì, inoltre, grazie alla sensibilità della dirigente Ebe Francioni, ActionAid incontrerà più di 80 alunni dell'Istituto Comprensivo "A. Scocchera" per parlare di lotta alla povertà e diritti umani nel sud e nel nord del mondo.

Con queste iniziative, ActionAid inaugura l'attività di radicamento territoriale ad Ancona, avviata dall' inizio di febbraio con la presenza della referente Silvia Mariotti. Ad Ancona e nel resto della Regione, ActionAid vuole porsi a fianco delle istituzioni, delle associazioni e delle imprese per affrontare le sfide che la giustizia sociale pone, stimolando la partecipazione, sperimentando nuove politiche e progettualità di inclusione sociale, solidarietà, valorizzazione e difesa dei beni comuni e delle risorse del territorio.

Per informazioni e prenotazioni per l'evento del 30 marzo contattare il 346.2853358 o l'indirizzo silvia.mariotti@actionaid.org

ActionAid è un'organizzazione indipendente impegnata nella lotta alle cause della povertà e dell'esclusione sociale. Presente in oltre 50 paesi, ActionAid agisce principalmente attraverso programmi a lungo termine in Asia, Africa e America Latina.

 

Torna su
AnconaToday è in caricamento