Concerti, cene, visite guidate: week end ricco di eventi per il XVI Festival Pergolesi Spontini

Week end ricco di eventi per il XVI Festival Pergolesi Spontini. 

Venerdì 16 e domenica 18 settembre alle ore 21, con anteprima giovani giovedi 15 settembre alle ore 18, al Teatro Moriconi di Jesi va in scena per il XVI Festival Pergolesi Spontini il Re Enzo, opera comica di Alberto Donini con musica di Ottorino Respighi in una nuova produzione della Fondazione Pergolesi Spontini in collaborazione con il Conservatorio “B. Maderna” di Cesena e l’Accademia di Arte Lirica di Osimo. L’opera, di rarissima esecuzione, va in scena nella versione per ensemble da camera predisposta appositamente dagli allievi del Laboratorio di Composizione del Conservatorio “B. Maderna” di Cesena (Franca Bettoli, Stefano Carloni, Giuseppe Pitarresi, Matteo Salvo). Dirige l’opera Alessandro Benigni, regia e costumi sono di Matteo Mazzoni, le scene di Elisabetta Salvatori e le luci di Fabrizio Gobbi. Nella compagnia di canto, i solisti dell’Accademia d’Arte Lirica di Osimo: David Beucher (Re Enzo), Rafaela Fernandes (Lauretta), Magdalena Krysztoforska (Isabella), Daniele Adriani (Gigione), Akaki Ioseliani (Podestà, II Operaio), Giorgi Tsintsadze (I Goliardo, I Operaio), Takahiro Shimotsuka (II Goliardo, Cocuberna, Leonzio), Tsisana Giorgadze (I Voce lontana), Martina Rinaldi (II Voce lontana). Partecipano all’allesiemnto gli attori della compagnia I Guitti SenzaArteNeParte: Sara Granato, Maurizio Mariani, Maria Francesca Pierantoni, Emanuele Maria Vellico. Suona l’Ensemble Salvadei, il Coro Polifonico del Festival – diretto da Maruska Di Giannatale – è composto da elementi della Corale San Francesco d’Assisi di Jesi, Corale Santa Lucia di Jesi, Coro Gaspare Spontini di Maiolati Spontini, Coro Vox Nova di Fabriano, Coro Andrea Grilli di Sirolo.

“Re Enzo”, prima opera di Respighi, fu eseguito per la prima volta nel 1905 da una compagnia di studenti di Bologna, sotto la direzione del giovane compositore, riscuotendo un notevole successo di pubblico e critica, come riportano le cronache del tempo. La vicenda racconta in chiave comica la storia di Enzo, Re di Torres e Gallura, figlio naturale dell'Imperatore Federico II di Hohenstaufen. Catturato dai bolognesi nel 1249, dopo la battaglia di Fossalta, visse in dorata prigionia e morì nella città emiliana nel 1272. Nell’opera, tutte le donne di Bologna, affascinate dalla bellezza e dall’aura di mistero del giovanissimo re, spasimano per lui. La poetessa Isabella e l’innamorata Lauretta, travestendosi da paggio, ne tramano la fuga. La trama è scoperta. Ma ad Enzo rimane l’amore della bella bolognese.
 
Nel cartellone del Festival, inoltre, sabato 17 settembre alle ore 21 nella preziosa cornice della Chiesa degli Aroli di Monsano, il concerto “Da Federico a Federico: musiche per un re flautista”. In programma, musiche di Federico II di Prussia, Johann Philipp Kirnberger, Carl Philipp Emanuel Bach, Johann Joachim Quantz, Johann Sebastian Bach, con il clavicembalo di Stefano Demicheli, il flauto traversiere di Marcello Gatti ed il violoncello di Marco Ceccato, in collaborazione con Centro di Musica Antica Pietà di Turchini di Napoli. Per la rassegna “Lo swing dell’imperatore”, venerdì 16 settembre alle ore 21 al Ristorante Palafitta “La Vecchia pesca” di Ancona il gruppo Skyline Jazz Trio (voce Simone Grassi, sax – clarinetto Antonangelo Giudice, chitarra Luca Pecchia) suona in un concerto con cena degustazione di pesce dal titolo “Da Dean Martin a Nat King Cole, l’Arte dello Swing e del Crooning Americano degli anni ’50” info prenotazioni tel. 071 888240.

Per i più piccoli, il 17 e 18 settembre alle ore 17,30 torna l’iniziativa “Il ritorno di Federico II”, passeggiata, laboratorio per bambini dai 7 agli 11 anni ed itinerario culturale guidato della durata di un’ora a cura di Sara Agostinelli con punto di ritrovo in Piazza Federico II e trasferimento al Teatro Pergolesi e laboratorio creativo nelle sale Pergolesiane del Teatro Pergolesi (costo 3 euro bambini, 2 euro adulti). Info cell. 393 9764282. Infine, domenica 18 settembre alle ore 17.30, è organizzato un “Itinerario culturale guidato”, percorso attraverso le opere celebrative che raffigurano Federico II a a cura di Pinacoteca Civica, Museo Diocesano e Fondazione Federico II Hohenstaufen, con punto di ritrovo in Piazza Federico II e tappe al Teatro Moriconi, Museo Diocesano, Palazzo Bisaccioni, Teatro Pergolesi (costo 5 euro, max 40 persone). Fino alle ore 20 presso la Pinacoteca Civica è visitabile “StupORI”: gioielli realizzati da artisti orafi e studenti per Federico II.
Info cell. 393 9764282.
 
 
 
 
INFO
Biglietteria Teatro Pergolesi tel. 0731. 206888
Fondazione Pergolesi Spontini Tel. 0731.202944, www.fondazionepergolesispontini.com

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Teatro in streaming: arriva "Il re che aveva paura del buio"

    • 24 gennaio 2021
    • Piattaforma Zoom
  • Conero quark racconta le meduse: l'attività per bambini amanti della natura

    • Gratis
    • 27 gennaio 2021
    • streaming
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    AnconaToday è in caricamento