Fabriano, dall'Expò al viaggio 12-to-many alla ricerca dello sviluppo sostenibile

La prima tappa del Viaggio alla ricerca dello sviluppo sostenibile 12-to-Many sarà ospitata a Fabriano dal 12 al 14 novembre 2015 presso la Biblioteca Multimediale “R. Sassi ” ed avrà la seguente programmazione: 

Dalle 15:00 alle 19.00 di Giovedì 12 novembre ore 18:00, inaugurazione della Mostra fotografica curata da Adriano Maffei ed accensione del sistema lampada “Slow Lamp”. Presenzierà all’incontro Barbara Pallucca, Assessore alla Cultura del Comune di Fabriano 
Dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19.00 di Venerdì 13 novembre ore 18:00, Presentazione Libro: Samuele Giacometti presenta “Vivere una casa di legno e mettere in tasca 662,75 euro al mese”, Compagnia delle Foreste 2015. Presenzierà all'incontro Leonando Meloni, Assessore alle Attività produttive Industria e Artigianato del Comune di Fabriano
Dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 19.00 di Sabato 14 novembre ore 12:00 Le Reti di Imprese: "12-to-Many, modello di rete di imprese per lo sviluppo sostenibile di territori attraenti?" Presenzierà all’incontro Giancarlo Sagramola, Sindaco del Comune di Fabriano

L’iniziativa, che ha in Fabriano la prima di una serie di tappe in Italia, intende promuovere la diffusione delle reti di imprese in quei territori attraenti ricchi di saperi e capaci di trasformare materie prime locali producendo uno sviluppo finalmente sostenibile per l’ambiente la società e l’economia. La scelta di partire da Fabriano è stata dettata dalla recente collaborazione nata grazie all'amicizia  fra il fotografo Adriano Maffei e l'ingegnere Samuele Giacometti entrambi di origini fabrianesi ma operanti in ambiti ed in regioni molto lontane fra di loro come le Marche ed il Friuli Venezia Giulia. 

La collaborazione ha preso origine nell'ambito del progetto "Dai Sapori ai Saperi della Carnia" ideato da Samuele Giacometti, realizzato e presentato dai "Nodi" della rete di imprese 12-to-Many (12/IT-01-01), dal 14 al 20 settembre scorsi ad EXPO Milano 2015, nel padiglione "Territori attraenti per un mondo sostenibile" gestito dalla KIP International School. Le immagini di Adriano Maffei, oltre a permettere il racconto dei Saperi degli artigiani di cui si compone la prima rete di imprese in Italia, nata in Alta Carnia in provincia di Udine nel cuore delle Dolomiti Friulane, hanno arricchito il nuovo libro di Giacometti "Vivere una casa di legno e mettere in tasca 662,75 euro al mese".

Pubblicata dall'aretina Compagnia delle Foreste, questa nuova pubblicazione é stata presentata in anteprima lo scorso 19 settembre ad EXPO Milano 2015. L'inizio della collaborazione professionale fra questi due amici risale però al 2011 quando Adriano scattò la foto che diventò la copertina del primo libro di Samuele Giacometti, "Come ho costruito la mia casa di legno", Compagnia delle Foreste, anch'esso presentato a Fabriano esattamente quattro anni fa sempre nella biblioteca comunale. Due libri che insieme raccontano un viaggio iniziato otto anni fa nei boschi della Val Pesarina, gestiti secondo gli standard di sostenibilità PEFC, origine delle 43 legno-pianta usate per la costruzione della casa e del suo arredamento. Un viaggio che SaDiLegno e che oggi prosegue grazie a 12-to-Many, un innovativo modello di rete di imprese. 

Dal lavoro di Maffei è scaturito anche il racconto di un'altra storia, protagonista sempre ad EXPO, quella che accompagna "Slow Lamp”, un sistema composto da tre lampade capace di rappresentare il mondo minerale, vegetale, animale e quello dei saperi della Carnia. Durante le tappe del viaggio le tre lampade, da terra da tavolo e da soffitto, faranno luce grazie alla cera prodotta dalle api locali diventando così un ideale ponte di collegamento con i Sapori e Saperi del territorio che ospiterà il “Viaggio 12-to-Many”. A Fabriano le candele delle tre lampade saranno prodotte grazie alla cera gentilmente messa a disposizione da Luciano Bano, un apicultore amatoriale fabrianese che ha fatto del mondo delle api la sua passione.

Disegnata da un giovane designer di Milano è stata realizzata dai Nodi della rete di Imprese 12-to-Many utilizzando il legname certificato PEFC, la pietra e la cera d'api della Carnia. "Materie prime locali" trasformate da "Saperi Locali" sulla base di un "Disegno Globale" ecco la strategia su cui poggia il modello di reti di imprese 12-to-Many messo a punto dall’impresa SaDiLegno di Samuele Giacometti grazie ad un progetto innovativo sulla filiera foresta-legno cofinanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Oggi i Nodi di questa prima rete di imprese sono in grado di trasformare il bosco locale in strumenti musicali, sculture, componenti e complementi di arredo, abitazioni, legname tondo, segati e legna da ardere. Un modello replicabile che ha permesso la nascita di altre reti di imprese anche in Piemonte e Liguria. L’equazione è scritta ora non resta che risolverla...

La prima tappa del "Viaggio 12-to-Many" é organizzata grazie alla collaborazione del Comune di Fabriano che ha anche concesso il patrocinio come pure Assoretipmi e PEFC Italia. Fra i partner troviamo SaDiLegno, SaDiLatte, Lapislunae, Adriano Maffei e PhotoSi. Sono media partner Compagnia delle Foreste, RadioBlu e RadioGold. 

Info: www.12tomany.net - www.sadilegno.it - lacasa@sadilegno.it

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • La street art newyorchese arriva a palazzo Campana: la mostra di Keith Haring

    • dal 23 luglio 2020 al 10 gennaio 2021
    • Palazzo Campana
  • Letizia Battaglia: la grande fotografa in mostra alla Mole

    • dal 23 luglio 2020 al 1 gennaio 2021
    • Mole Vanvitelliana
  • Giuseppe Chiari, suono, parola, azione: la mostra a Palazzo Bisaccioni

    • Gratis
    • dal 27 giugno al 22 novembre 2020
    • Palazzo Bisaccioni
  • Destinati all'estinzione: rinviato a dicembre lo show di Pintus

    • 16 dicembre 2020
    • Teatro dellle Muse
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    AnconaToday è in caricamento