rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
AnconaToday

Esche killer, come aiutare i vostri cani: ecco i consigli dell’Oipa

Il ritorno dei bocconi avvelenati ha nuovamente alzato l’allerta da parte delle associazioni per prevenire il pericolo

ANCONA- L’avvistamento delle esche killer (prevalentemente wurstel o pezzi salsiccia con chiodi all’interno) dalle parti del campo sportivo di Marina di Montemarciano ha di nuovo alzato l’allerta sulla minaccia rivolta ai cani e ai loro padroni. L’Oipa Ancona, organizzazione che storicamente si occupa della protezione degli animali, ha ribadito alcune regole molto importanti per cercare di prevenire il pericolo:

«Le raccomandazioni sono le solite – ha spiegato la delegata Claudia Matteucci - Bisogna stare attenti e lontani dalle aiuole e segnalare con tempestività. E’ importante anche fotografare i bocconi perché le autorità, da questi particolari, capiscono tante cose. Sanzioni troppo leggere? Comunque, queste persone vengono denunciate, l’effetto deterrente esiste e va considerato». Sulle possibili soluzioni: «Sarebbe bello usare il buonsenso, magari iniziare anche con il “tenere pulito” e raccogliere gli escrementi dei propri cani. Questo per favorire sempre più una convivenza tra le parti. E’ chiaro che una persona che compie questi gesti ha dei problemi, è disturbata, e bisogna intervenire in modo appropriato evitando azioni istintive. Le segnalazioni? Dopo il viale le cose si erano calmate, ora con la storia di Marina sono ripiombate fuori».  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esche killer, come aiutare i vostri cani: ecco i consigli dell’Oipa

AnconaToday è in caricamento