Venerdì, 18 Giugno 2021
Economia

Vinitaly: vola l’export del Verdicchio, boom di vendite in USA

L'export del Verdicchio vola (+41,6%) e raggiunge i 17 milioni di euro. Un record per il vino bianco più premiato dalle guide italiane 2014, che si conferma l'ambasciatore delle Marche nel mondo

Il francobollo che celebra il Verdicchio

L’export del Verdicchio vola (+41,6%) e raggiunge i 17 milioni di euro. Un record per il vino bianco più premiato dalle guide italiane 2014, che si conferma l’ambasciatore delle Marche nel mondo. Oltre al fatturato estero, crescono anche i volumi esportati (+10%), che toccano quota 8,58 milioni di bottiglie.
Per il Verdicchio è un momento d’oro, considerate anche le grandi potenzialità del vitigno nel segmento degli spumanti. Per ora parliamo di una nicchia di 200mila bottiglie e un fatturato di 1,2 milioni di euro sui 36,2 realizzati dagli spumanti Made in Marche, ma l’interesse è in crescita.

Tanto che a Vinitaly si accenderanno i riflettori sulle bollicine tricolore da vitigni autoctoni e anche importanti griffe del vino hanno scelto il Metodo Classico per il Verdicchio. L’anima dell’export si conferma a stelle e strisce. Tra i mercati di riferimento extra-Ue si collocano infatti gli Stati Uniti (che assorbono circa il 60% dell’export), seguiti da Canada, Giappone e Svizzera. Nel Vecchio Continente la parte da leone la fa l’Europa del Nord, in particolare Belgio, Olanda, Germania, Svezia e Inghilterra.

Tutti i dati ufficiali dell’economia del vino saranno comunicati dalla Regione Marche, nella presentazione con il governatore Gian Mario Spacca, mentre lunedì 7 aprile appuntamento con “In vino mendacium: pericoli, segreti e bugie dei famigerati kit per fare Verdicchio, Barolo, Amarone e i grandi vini del mondo”. Con l’Istituto Marchigiano di Tutela Vini-IMT e l’Università Politecnica delle Marche si svelerà tutta la verità sui wine kit – sciroppi e ‘polverine’ che “riproducono” in 4 settimane i grandi vini del mondo a circa 1 euro a bottiglia -  in una degustazione comparata tra vero e falso Verdicchio dei “Castelli Canadesi”, completa di analisi del prodotto. Un fenomeno, quello dell’italian sounding e delle contraffazioni, che sottrae all’agroalimentare italiano 60 miliardi di euro l’anno, con almeno 20 milioni di bottiglie di pseudo vino realizzate attraverso le ‘polverine’ e che per il Verdicchio minaccia un export di 8,5 milioni di bottiglie. All’evento partecipano l’assessore all’agricoltura Maura Malaspina e Neri Marcorè.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vinitaly: vola l’export del Verdicchio, boom di vendite in USA

AnconaToday è in caricamento