Economia

Vice presidente Carloni dai produttori di verdicchio: «Imprenditori all'altezza delle sfide»

L'incontro si è tenuto nelle cantine Belisario. Mirco Carloni ha incontrato i produttori e ha parlato con loro oltre due ore

Il vice presidente Carloni nella cantina Belisario

Il vice presidente della Regione Marche in cantina: questa mattina a Matelica, nella cantina vitivinicola Belisario, il vice presidente Mirco Carloni ha incontrato il mondo dei produttori di Verdicchio di Matelica, riuniti dall’Istituto Marchigiano di tutela dei Vini, che ha chiamato a raccolta oltre trenta aziende e cantine sociali della denominazione.


Un confronto durato oltre due ore, che ha messo in luce la grande sintonia dei produttori nei confronti delle politiche messe in campo in questi mesi dal Governo regionale e delle strategie predisposte per il futuro, con particolare apprezzamento congiunto circa la modifica del disciplinare relativa al cambio del nome da “Verdicchio di Matelica” a “Matelica doc”, che consentirà di connotare ancor più il vino con le proprie origini. Carloni aggiunge: «Rafforzare il rapporto col territorio è un principio irrinunciabile perché consente di georeferenziare le nostre produzioni e garantire un valore aggiunto di cui si avvantaggia l’intero indotto sia in termini turistici che produttivi». Tra i temi di discussione che hanno tenuto banco: il Distretto Unico del Biologico delle Marche, e non poteva essere diversamente, data la vocazione bio dei produttori del territorio matelicese, interessati a giocarsi da protagonisti questa opportunità; l’opera assidua di snellimento burocratico dei bandi del piano di sviluppo rurale ed il recente protocollo siglato dalla Regione Marche con le istituzioni e associazioni preposte al contenimento dei danni provocati dai cinghiali. Grande apprezzamento degli intervenuti per la Legge sull’Enoturismo che consentirà al mondo viticolo di coniugare enogastronomia, turismo e cultura. «Dobbiamo mettere a sistema le nostre numerose qualità: culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche. Siamo la regione del “saper fare, della qualità e delle eccellenze – conclude Carloni - quello odierno è stato un incontro molto soddisfacente perché mi sono confrontato con una imprenditoria all’altezza delle sfide che ci attendono che ha mostrato una sintonia di intenti che fa ben sperare».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vice presidente Carloni dai produttori di verdicchio: «Imprenditori all'altezza delle sfide»

AnconaToday è in caricamento